Chi è stata la prima donna al mondo a farsi assicurare le gambe?

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Quale di questi animali indossa un reggipetto?

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

La bandiera della Groenlandia rappresenta un sole all’orizzonte con i colori…

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Il burro chiarificato rispetto a quello tradizionale contiene…

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Una fede istituzionalizzata diventa una cosa morta

Dal discorso del 3 Agosto 1929 tenuto a Ommen (Overijssel, Paesi Bassi) da Jiddu Krishnamurti: “Ritengo che la Verità sia una terra senza sentieri e che non si possa raggiungere attraverso nessuna via, nessuna religione, nessuna scuola. Questo è il mio punto di vista, e vi aderisco totalmente e incondizionatamente. Poiché la Verità è illimitata, incondizionata, irraggiungibile attraverso qualunque via, non può venire organizzata, e nessuna organizzazione può essere creata per condurre o costringere gli altri lungo un particolare sentiero. Se lo comprendete, vedrete che è impossibile organizzare una «fede». La fede è qualcosa di assolutamente individuale, e non possiamo e non dobbiamo istituzionalizzarla. Se lo facciamo diventa una cosa morta, cristallizzata; diventa un credo, una setta, una religione che viene imposta ad altri”.

Questo interessante passo mi è stato segnalato da Karim Gorjux, un Cuneese che risiede a Klaipėda e autore de Il blog di Karim.

Geniuk

Guardando le sue opere si potrebbe pensare a Čiurlionis come a una persona profondamente cupa e mesta, ma da un’analisi anche superficiale delle sue numerose lettere emerge un quadro completamente diverso.
Non sempre l’arte delinea compiutamente la personalità del suo autore; a volte è semplicemente una valvola di sfogo, un mezzo per esorcizzare i propri demoni. È risaputo che molti comici sono in realtà persone tristi e che, per contro, personaggi seriosi e apparentemente noiosi (mi vengono in mente Franco Battiato e Ivano Fossati), nella dimensione privata sono invece dotati di un’allegria quasi contagiosa.
Čiurlionis non fa eccezione; le sue lettere, ad esempio quelle all’amico e compositore polacco Eugeniusz Morawski, tratteggiano uno spirito di profonda umanità, che non ha timore di parlare dei suoi limiti, delle sue debolezze e preoccupazioni, e che mostra spesso un lato giocoso. Come i tantissimi modi in cui Čiurlionis chiama Morawski: dallo schersozo “idiota”, al simpatico e fraterno “vitello” (o “vitellino”), o ancora al geniale dimitutivo “Geniuk”.

Appunti di un convalescente

A esclusione di qualche poesia e dei numerosi carteggi con gli amici e con la fidanzata Sofija (poi divenuta sua moglie), della produzione letteraria di Čiurlionis non è giunto a noi quasi nulla. Non è nemmeno chiaro cosa egli abbia scritto. La critica ha individuato una sola opera del 1905 e mai pubblicata. Il titolo è molto curioso e a mio avviso geniale: Appunti di un Convalescente.

Rapporti matematici in Mare di Notte di Čiurlionis

Mare di Notte (1906) è tra le opere pittoriche di Čiurlionis una delle più semplici e allo stesso tempo più suggestive (o almeno così è per me); guardandola non posso fare a meno di pensare alle sensazioni provate tante volte sulla spiaggia bagnata di Palanga, di notte, mentre appunto resto incantato a fissare e ad ascoltare il mare.

Mare di Notte è una tempera su cartoncino di 20 per 26 cm (rispettivamente in altezza e larghezza). Dopo essermelo trovato di fronte (è accaduto domenica scorsa, 23 Gennaio 2011, a Palazzo Reale, Milano) mi sono chiesto se la sua bellezza fosse imputabile a particolari rapporti matematici. E tornato a casa ho fatto un paio di semplicissimi calcoli.

Il primo rapporto è quello tra larghezza e altezza: 26/20 = 1.3, il secondo è quello tra la linea mare-cielo e l’altezza: 20/11.126 = 1.798.

In entrambi i casi siamo molto lontani dal valore della bellezza per eccellenza (la sezione o rapporto aureo, pari a 1.618), ma è indubbio che questo lavoro appare comunque molto ben proporzionato.

Nijolė Adomavičienė

Nijolė Adomavičienė ha curato un’approfondita nota biografica del grande artista lituano MK Čiurlionis (titolo Čiurlionis: la via della vita), apparsa sul bellissimo catalogo della mostra di Palazzo Reale (Čiurlionis. Un viaggio esoterico 1875-1911). Il catalogo è pubblicato dalle Edizioni Gabriele Mazzotta.

In quale regione italiana si trova la Svizzera Pesciatina?

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

“Sono cresciuto tra due mondi contrapposti: la sede del PCI e la chiesa dove suonavo l’organo”…

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

“La grande proletaria si è mossa”…

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Quale tra questi programmi non ha esordito su Canale 5?

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Si chiama “Red Love”, è tutta rossa dentro e fuori ed è la nuova…

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Google AdSense è una truffa? Il mio parere e la mia esperienza negativa

Mi sono avvicinato a Google AdSense molto di recente. Dopo aver letto il regolamento e fatto un giro su qualche forum, con tutti i dubbi del caso ho aperto il mio account verso la fine di Agosto 2010. In quel mese ho accumulato € 1,45. Inizialmente ho legato l’account a un solo sito, Ali e Radici (precursore del presente LituoPadania), ma già da metà Settembre ne ho esteso la copertura al mio secondo blog, Milionrapido (che oggi si chiama Il MilionRapido). I guadagni di quel mese sono stati di € 22,42, saliti a € 134,15 e a € 203,08 rispettivamente a Ottobre e Novembre dello stesso anno. Fin qui tutto bene: Google mi ha pagato con regolare bonifico bancario. La crescita delle visite e dei relativi click è continuata anche a Dicembre 2010 (€ 300,12) e verso la metà di Gennaio la quota accantonata era intorno agli 80 euro. Poi, improvvisamente, una comunicazione ufficiale, del tutto inattesa, in cui si annunciava la disattivazione del mio account.
Di seguito il testo della mail.

Gentile publisher,

Dopo aver esaminato i dati relativi al suo account AdSense, abbiamo stabilito che il suo account costituisce un rischio perché genera attività non valide. Poiché è nostra responsabilità proteggere gli inserzionisti AdWords da aumenti artificiosi dei costi dovuti ad attività non valide, abbiamo ritenuto necessario disattivare il suo account AdSense. Il saldo dovuto relativo all’account, nonché la quota di entrate di Google verranno restituiti agli inserzionisti interessati.

Tenga presente che abbiamo preso questa decisione per tutelare l’efficacia del sistema pubblicitario di Google, in particolare il rapporto tra inserzionista e publisher. Ci rendiamo conto che ciò può causarle disagi.
La ringraziamo anticipatamente per la sua comprensione e la sua collaborazione.

Se ha domande o dubbi circa le azioni che abbiamo intrapreso, su come può presentare ricorso contro la decisione o sulle attività non valide in generale, può trovare maggiori informazioni consultando la pagina http://www.google.com/adsense/support/bin/answer.py?answer=57153.

Cordiali saluti,

Il team di Google AdSense

L’unica certezza che avevo era quella di non aver generato nemmeno un solo click anomalo. I guadagni erano buoni e in continua crescita, dunque in nessun modo avrebbe avuto senso compiere attività contrarie al regolamento: sarebbe stato puro autolesionismo. Ho fatto ricorso secondo la procedura prevista, ma ben sapendo, come avevo letto in tutti i forum sull’argomento, che le possibilità di riattivazione sarebbero state pressoché nulle. E infatti così è stato.

Dopo alcuni giorni di sconforto ho capito che, probabilmente, l’unica ragione dietro all’accaduto era da collegare a qualcuno che, deliberatamente, doveva aver generato attività illecite cliccando ripetutamente sui miei annunci pubblicitari. Forse per cattiveria, forse per invidia, forse perché loro stessi in precedenza avevano subito un torto simile al mio.

Ed è qui che penso che quella di AdSense sia una truffa. Google non fornisce spiegazioni dei presunti motivi che portano alla chiusura di un account; si trincera dietro un linguaggio irritante di falsa cortesia. Potrebbe inviare una comunicazione di alert segnalando che qualcosa di anomalo è in corso su un determinato account; ne ha certamente i mezzi tecnologici, ma non fa nulla. Soprattutto, se rimaniamo in tema di tecnologia, Google potrebbe benissimo accettare combinazioni univoche composte dall’indirizzo IP di chi visita un sito e dell’annuncio cliccato su quel sito (una specie di codice ottenuto dalla concatenazione di due codici). Non me ne intendo molto, ma credo che sarebbe una cosa molto semplice da realizzare. Invece, per rimanere al mio caso, la società californiana mi sigilla l’account (e le relative statistiche), giusto un paio di giorni prima di bonificarmi i 300,12 euro che mi spettavano, bloccando in tal modo anche i successivi 80; che coincidenza e che tempismo! Ditemi voi se non è una truffa questa.

Resta il fatto che, stando così le cose, danneggiare un blogger o il proprietario di un sito su cui appaiono annunci AdSense è cosa semplice: basta generare un certo numero di click con regolarità fino a provocare la disattivazione di quell’account. Forse a Mountain View non ci avevano pensato o semplicemente se ne fregano?

_____
Post collegati (successivi):

(05/05/2012)
Google AdSense è un inganno planetario?

Lev Antokolski su Čiurlionis

Di lui sarebbe orgoglioso ogni Paese, ogni popolo.

Lui crea una sinfonia di colori come se fosse una melodia

Nel 1908 il Kurjer Litewski (Corriere Lituano) di Franciszek Hryniewicz parlava di Čiurlionis nei termini seguenti: MK Čiurlionis, forte di una personalità ancora non del tutto formata, visionario per eccellenza. Dipinge così come può vedere un uomo i cui occhi non vedono più il mondo con i suoi significati complessi, ma guardano in se stesso, nella profondità dell’umana quotidianità. Lui crea una sinfonia di colori come se fosse una melodia.

Čiurlionis: un vero panteista e creatore di immagini simboliche

Questa definizione è stata data dal critico d’arte Breško-Breškovskij.

Risus abundat in ore stultorum

Il riso abbonda nella bocca degli stolti.

“Zorro”, “Luca Bazooka”, “Crazy Lucky” e “Lollo” sono soprannomi di…

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Il “piccolo rotondo” e il “grande rotondo” sono due muscoli che si trovano…

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

“Grembiule nero e fiocco azzurro: per un bambino milanista il primo giorno di scuola è un trauma”

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Il termine “vintage” deriva da una parola francese che significa…

Fai click su <Risposta>. Powered by Il MilionRapido.

Lana di Vigogna. Ma cos’è la vigogna?

La vigogna è un camelide andino che vive sugli altopiani di Argentina, Bolivia, Cile, Ecuador e Perù.

Quanto cachemire si ricava da una capra?

Circa 300 grammi l’anno.

Voci precedenti più vecchie