Tutte le ragazze russe con cui ci provo mi dicono sì

Trovare una frase che, attraverso l’uso di forme negative, sia logicamente equivalente alla precedente e abbia senso compiuto (ovviamente “sono l’uomo più fortunato del mondo” non è un equivalente valido :)).

_____
Aggiornamento del 1 Luglio 2012 (ore 18:02):

Provo a fornire la spiegazione teorica nella speranza che qualcuno risolva il quesito del post. Sia dato un insieme I di n elementi e una proprietà p. La frase “tutti gli n di I hanno p” può essere trasforamata nella frase equivalente “non esiste un n di I che non ha p“. A questo punto mi sembra impossibile che qualcuno non fornisca la soluzione corretta.

_____
Aggiornamento del 2 Luglio 2012 (ore 22:44):

Soluzione: “non esiste una ragazza russa con cui ci provo che non mi dice sì”.

_____
Aggiornamento del 4 Luglio 2012 (ore 07:43):

Al di là delle differenze tra ragionamento logico e ragionamento comune, lo scopo di questo post era duplice: in primo luogo far notare come non sempre è facile capire a cosa applicare una negazione logica (in questo esempio è bastata la presenza – volutamente insidiosa – di quel “sì” per indurre in errore; la negazione non va applicata alla particella “sì”, ma alla proprietà “mi dicono sì”); inoltre, e questo è il secondo aspetto, volevo portare all’attenzione del lettore il fatto che il concetto di “due negazioni fanno un’affermazione” presenta una certa asimmetria di applicazione, nel senso che è più semplice e naturale partire da due negazioni per ottenere un’affermazione rispetto al processo opposto.

16 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Rose
    Lug 01, 2012 @ 07:43:57

    Nessuna ragazza russa con cui ci provo mi dice di no.

    Lasciamo perdere la doppia negazione o le formule matematiche, nel linguaggio quotidiano, ha lo stesso significato e cioè che ci stanno tutte, basta che ci provi. Questa è l’unica condizione.

    E speriamo che tu non abbia lettrici russe.

  2. Nautilus
    Lug 01, 2012 @ 08:27:16

    Rose, hai avuto l’intuizione giusta (l’uso della doppia negazione), ma solo la prima parte della tua frase è logicamente corretta, tuttavia – questa la cosa interessante – la tua versione viene certamente percepita come corretta da tutti.

    Lo scopo del post è proprio quello di dimostrare (come avevo già fatto in Tutti hanno il maglione rosso qualche giorno fa) che tra logica vera e logica di tutti i giorni possono crearsi dei “disallineamenti”.

    Ti dò un aiutino (in realtà un aiutone): se avessi chiesto di trovare l’equivalente logico di “tutte le ragazze russe con cui ci provo hanno gli occhi verdi” oppure “tutte le ragazze russe con cui ci provo sono di San Pietroburgo” tu avresti dato la soluzione corretta, anzi, prova a darmela. E, se posso permettermi, prova a spiegarmi perché la tua versione non è corretta pur sembrandolo.

    In ogni caso ho molto apprezzato il tuo commento.

  3. Nautilus
    Lug 01, 2012 @ 08:35:08

    Dal 25 Febbraio 2012 WordPress fornisce la possibilità di visualizzare i Paesi da cui provengono le visite al blog. I lettori russi al momento sono pochini, solo 13, contro – per fare un esempio – gli oltre 300 dalla Finlandia. In realtà più che di lettori dovrei parlare di visite (a visite diverse può corrispondere un unico visitatore, anzi, di solito è proprio così).

  4. Nautilus
    Lug 01, 2012 @ 09:54:52

    Mi permetto un’annotazione aggiuntiva: qualche logico di passaggio potrebbe obiettare che la prima parte della frase di Rose andrebbe scritta “non esiste una ragazza russa con cui ci provo” e non “nessuna ragazza russa con cui ci provo”. Direi che la distinzione è puramente formale, ma non sostanziale.

    In ogni caso, quando (e sopratutto “se”) Rose fornirà la frase corretta si noterà che cominciare con “non esiste una ragazza russa…” suonerà molto più scorrevole.

  5. Rose
    Lug 01, 2012 @ 11:42:08

    Non esiste una ragazza russa con cui ci provi che mi dica di no.
    (questa volta non chiedevi la negazione logica, ma una forma negativa logicamente equivalente).

  6. Nautilus
    Lug 01, 2012 @ 15:07:00

    No Rose, la frase sopra è praticamente identica alla prima. Stai procedendo come se, dovendo trovare un equivalente logico a “tutte le ragazze russe con cui ci provo hanno gli occhi verdi”, tu mi dicessi “non esiste una ragazza russa con cui ci provo che abbia gli occhi azzurri” oppure “nessuna ragazza russa con cui ci provo ha gli occhi azzurri”. Credo che più di così non posso aiutare 🙂

  7. Rose
    Lug 01, 2012 @ 16:46:50

    Boh! Ci rinuncio 😉

  8. Rose
    Lug 03, 2012 @ 07:41:04

    Si può conoscere la risposta esatta al quesito?
    Non mangio e non dormo da tre giorni, nella spasmodica attesa 😉

  9. Nautilus
    Lug 03, 2012 @ 08:12:19

    Rose, l’ho già pubblicata. La soluzione ti torna?

  10. Rose
    Lug 03, 2012 @ 21:37:15

    Sorry, non l’avevo vista.
    Ma qual è lo scopo di tutta ‘sta logica, se il senso della frase è lo stesso? E poi, se posso permettermi, usando queste domande per affascinare le donne, mi sa che ti dicono tutte di no… (emmenomale, dirà tua moglie).
    Si scherza, neh? 😉

  11. Nautilus
    Lug 04, 2012 @ 07:30:09

    Rose, il senso è mostrare che alcuni ragionamenti logici differiscono da quelli del senso comune (per esempio, se non ne hai mai sentito parlare, ti suggerisco di fare una ricerca sul cosidetto “paradosso del compleanno”).
    L’oggetto di questo post è duplice, come spiegherò tra poco in un aggiornamento all’articolo iniziale.

    Ovviamente la frase utilizzata è volutamente scherzosa e serve per attirare l’attenzione su un argomento, serio e importante, che certamente non è tra i più amati e conosciuti.

  12. Rose
    Lug 04, 2012 @ 08:03:33

    Ma certo, il paradosso del compleanno! Come ho fatto a non pensarci prima?
    Dai, Nautilus, non mi dare compiti a casa, perchè poi io li faccio e infatti sono andata a vedere il tuo paradosso, anche se non ho tempo. Devo lavorare in giardino, chè poi fa troppo caldo!
    Il concetto della diversità fra la matematica e il senso comune s’è capito. Invece non ho capito (io sono un po’ gnucca, oltre che vipera, tigre e iena) qual è “l’argomento serio e importante”.

  13. Nautilus
    Lug 04, 2012 @ 08:11:24

    L’argomento importante e serio sono gli errori di ragionamento, anche detti fallacie. Sono tantissimi e qui ne ho dato solo un piccolo esempio cercando di trattarlo in chiave poco seriosa.
    Per esempio quando neghi “sì” e lo trasformi in “no” incorri in una roba chiamata falso dilemma… ma non voglio annoiare 🙂

    Va bene, lasciamo stare il paradosso del compleanno…

    Oh, Rose plays the gardener… 😉

  14. Rose
    Lug 04, 2012 @ 16:34:56

    I don’t play. I work hard, but the time I spend in my garden is the best of the day. Riguardo agli errori di ragionamento, mi chiedo se sia più importante quello che gli altri capiscono o la correttezza di un’espressione.
    Per esempio, se io dicessi: “Non vedo alcuno”, cosa capirebbe la maggioranza? Forse penserebbe che devo essere più vecchia di quello che sembro. 😦

  15. Nautilus
    Lug 04, 2012 @ 18:41:39

    I’ve always loved gardens: they’re a perfect place where to bury the corpses of those I cannot stand 🙂

    In alcuni ambiti gli errori di ragionamento sono un tema fondamentale, per esempio nei tribunali o nei discorsi dei politici o ancora nella pubblicità. Certe fallacie sono usate spesso in modo strumentale per influenzare una giuria (popolare e non) o i gusti e i pensieri delle persone, per questo è buona norma conoscerle e saperle smontare.

    Quanto al tema della comprensione nella vita di tutti i giorni vorrei fosse chiaro che per me la sostanza è ben più importante della forma. A tal proposito ti invito a leggere un mio vecchio post che ha avuto un certo successo: La donna di Kuldīga

  16. Rose
    Lug 04, 2012 @ 20:37:46

    Naah! La terra dei giardini è durissima, tranne nelle aiuole che zappetti regolarmente. Non vorrai rovinare un’aiuola per seppellirci un cadavere!

    Vado a vedere la donna di Kuldìga (lo so che non è l’accento giusto, lo so).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...