L’Estonia è il Paese più a nord dell’Europa

Oggi stavo leggendo alcune informazioni sulla Tartu Rattaralli quando mi sono imbattuto in questo stravagante articolo. Date un’occhiata voi stessi a quanto scritto nelle primissime righe.

Alla base militare sottomarina di Hara

Questo video, queste foto e questo post mi hanno indicato con chiarezza quale sarà il motivo del mio prossimo viaggio nel nord dell’Estonia (quest’estate, invece, sarò nel sud, dove sto organizzando un giro fluviale da Tartu al Lago Peipsi e una visita al parco faunistico di Elistvere): si tratta della base sottomarina di Hare, un luogo dove si impara a non dimenticare.

Dove è sepolto il signor Bara?

Credo che Bara sia tra i cognomi più strani che mi sia capitato di sentire. Qui e qui si possono visualizzare due diverse mappe con la distribuzione geografica degli stessi; non ho invece trovato nulla circa la loro origine e significato.

Ossario e ossuario sono la stessa cosa?

Hanno entrambi a che fare con le ossa (tipicamente umane), ma il loro significato è diverso. Di seguito quanto riportato dal vocabolario Treccani per ciascuna voce:

ossuario:

s. m. [dal lat. tardo ossuarium, neutro sostantivato dall’agg. ossuarius «che concerne le ossa», der. di os ossis «osso»]. – In archeologia, vaso o urna di materiali varî (argilla e, più raram., bronzo, marmo e vetro), destinato a contenere i resti cremati di un defunto: un o. etrusco; gli o. biconici della civiltà villanoviana.

ossario:

s. m. [der. di osso]. – Edificio o ambiente nel quale si raccolgono e si conservano i resti delle spoglie dei defunti esumati dalla loro sepoltura, considerato sia come struttura facente parte di un cimitero, sia come struttura autonoma, anche monumentale, nel caso in cui raccolga le spoglie di persone morte in numero rilevante in speciali circostanze che avevano impedito la normale sepoltura (epidemie, catastrofi e soprattutto guerre): l’o. di San Martino della Battaglia.

Oleario e oliario sono due sinonimi?

No. Il primo è un aggettivo che si riferisce all’olio (es. mercato oleario, industria olearia, …) o alle olive (es. mosca olearia, un insetto molto dannoso per le stesse); il secondo è un sostantivo e può indicare, a seconda del contesto, il recipiente per conservare l’olio, il locale degli oleifici adibito al deposito dei recipienti d’olio oppure un generico ambiente in cui si conserva l’olio.

Nefario, nefando, nefasto

Tre aggettivi. Il primo non l’avevo mai sentito, ed è simile (ma molto più raro) del secondo; il terzo ha una certa assonanza con i primi due, ma significato ed etimologia sono completamente diversi.

Stad skipstunnel

La Norvegia sta seriamente pensando di costruire un tunnel sottmarino per… navi (il primo al mondo del genere). Su Wikipedia è disponibile una paginetta di contenuti (qui) che consiglio di visionare.

Grillini o pentastellati?

La seconda denominazione l’ho sentita oggi per la prima volta (TG5 delle ore 13:00); in ogni caso, per riferirsi agli eletti del M5S di Beppe Grillo, entrambe le versioni mi paiono bruttine. Cosa propongo in alternativa? Nulla, tra pochi mesi il movimento sarà imploso, dunque il problema non si pone.

Edibilità

Problema: dati 1 kg di pomodori, 1 kg di zucchine e 1 kg di piselli freschi quale di questi conviene acquistare sapendo che il prezzo al kg delle tre tipologie di verdure è il medesimo ed è pari a 2,00 euro? Svolgere il problema ragionando esclusivamente in base a considerazioni di tipo economico, lasciando dunque da parte gli aspetti nutrizionali e le preferenze personali.

Apparentemente i tre prodotti appaiono del tutto equivalenti, ma non lo sono. Entra in gioco, infatti, il concetto di edibilità, ovvero la quota di prodotto che effettivamente si consuma (quel che rimane dopo gli scarti). L’edibilità dei piselli è il 31%, quella delle zucchine l’88% e quella dei pomodori il 98%* (fonte: INRAN).

Eseguendo i conti si ottengono così i prezzi reali:

piselli: 2,00/0,31 = 6,45 euro
zucchine: 2,00/0,88 = 2,27 euro
pomodori: 2,00/0,98 = 2,04 euro

Di fronte a ciò non dovremmo più comprare piselli freschi. Eppure lo facciamo nonostante, a differenza di questo esempio, il prezzo nominale degli stessi sia addirittura più alto, in media, di quello dei pomodori (dunque con un effetto dovuto all’edibilità ancor più amplificato di quanto appena visto).

_____
* molti evitano di eliminare con un coltellino la parte intorno al picciolo, specie nei pomodorini ciliegia; in tal caso l’edibilità è del 100%

Da quale animale deriva la parola alopecia (alopex)?

La volpe. Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

Qui i riferimenti.

La fuckira

Il post precedente mi porta a considerare esempi di possibili giochi di parole da suggerire a Rocco Siffredi per uno dei suoi prossimi film.

Vocaboli che iniziano per “fact”: de facto, factotum

Vocaboli che iniziano per “fach”: fachiro

Vocaboli che iniziano per “fatt”: fattibile, fattibilità, fattispecie, fattore, fattrice, fattoressa, fattoria, fattorino, fattoriale, fattorizzabile, fattorizzare, fattucchiera, fattura, fatturabile, fatturare, fatturato, fatturazione, fatturista

A chi dovesse storcere il naso per un post come questo ricordo che il mondo del porno da sempre sembra avere una particolare ispirazione/predilezione per giochi di parole e calembour di vario tipo, con lampi di genio e trovate da far spesso invidia ai migliori comici di rango. Dunque… astenersi perditempo, schizzinosi, seriosi, barbosi e tutti quelli che in genere non riescono a tenere al guinzaglio il proprio pallosissimo complesso di superiorità.

Da X Factor a XXX Fucktory

Come si pronuncia X Factor? Se perdonate la mia semplificazione dell’alfabeto fonetico internazionale direi che “eks fæktor” può costituire una buona approssimazione, in ogni caso sufficiente a far comprendere che la forma “corretta” non è la nostrana “iks faktor”. Non dobbiamo dunque stupirci se c’è chi ha deciso di sfruttare tutto ciò per mettere in piedi una pornoparodia* del noto format musicale. La regia è curata da Rocco Siffredi** con alcuni interpreti illustri come il piemontese Omar “prezzemolo” Galanti*** e con la giovane ceca Emylia Argan**** nella parte di Arisa.

Nota: i link sopra sono solo a pagine Wikipedia e non contengono immagini offensive.

_____
* negli ultimi dieci anni le parodie in versione porno di film o situazioni TV tradizionali hanno conosciuto una crescita enorme in termini di diffusione e successo

** nome d’arte di Rocco Antonio Tano (ma c’è ancora qualcuno chenon lo sa?)

*** nome d’arte di Vittorio Paggio

**** nota anche con altri nomi, tra cui i più usati sono Nicoleta Emilie ed Emylia Argent

Una capigliatura più grande dell’Estonia

L’espressione originale è «Even hair “bigger than Estonia” can’t save UK’s Bonnie Tyler from Eurovision disaster» ed è stata usata dal quotidiano The Guardian per descrivere l’esito della prova di Bonnie Tyler (qui il video) al recente Eurovision Song Contest tenutosi a Malmö. Il pezzo della cantante gallese non era nemmeno brutto, ma certamente fuori contesto. Come fuori contesto (e di cattivo gusto) mi è parso il riferimento alla sua capigliatura e all’Estonia.

Quale piede Neil Armstrong mise per primo sulla Luna?

Il sinistro. Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

In quale posizione urina il panda maschio per delimitare il territorio?

A testa in giù. Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

Dal 1945 nessun presidente USA in carica è mai andato a Hiroshima

Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

Cara, vado un attimo in edicola a comprare un ebdomadario

Curiosissimo, almeno per me, questo termine che non avevo mai sentito. “Ebdomadario” può essere sia un aggettivo che un sostantivo e indica un qualcosa che ha una cadenza settimanale o che si ripete o rinnova ogni sette giorni. E così, tanto per fare un esempio, la celeberrima Settimana Enigmistica è una pubblicazione “ebdomadaria” o, più semplicemente, un “ebdomadario”.
Ora che il significato è stato portato in superficie ci si rende conto che non era poi così difficile scorgere nella radice di questa parola l’origine sia greca che latina del numero sette; era solo un po’ celata.
Accanto a “ebdomadario” esistono, ma più rare, anche le due forme “eddomadario” e “edomadario”.

L’11% dei grassi di un uovo di gallina si trova nel…

Tuorlo. Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

Panbaltico

Trovo che questo aggettivo sia semplicemente stupendo!

In Svezia la fika è una vera e propria istituzione sociale

Lo dice anche Wikipedia, leggete qui.

Il gin tonic è nato come rimedio contro la malaria

Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

In un tatuaggio il bianco è il colore più difficile da togliere con il LASER

Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

Maria Regina Sivori è il nome della mamma di Papa Francesco

Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

Un caso di geofagia in Lituania

In Samogizia (Lituania), nel distretto municipale* di Telšiai, esiste un piccolo villaggio chiamato Gomaliai. Qui vive una donna che si nutre di terra e sabbia (video). Al di là della stranezza in sé non immaginavo che questo tipo di comportamento rientrasse nell’ambito dei disturbi alimentari conosciuti. La pratica, che interessa anche alcuni animali e riguarda sopratutto donne in gravidanza e bambini delle società rurali e preindustriali, prende il nome di “geofagia”. Qui la pagina in Inglese di Wikipedia che ne parla con una certa dovizia di dettagli e contenuti.

_____
* uno dei sessanta in cui è amministrativamente suddivisa la Lituania

Le attuali regioni italiane sono 20 o 21?

20. Domanda posta poco fa alla trasmissione The Money Drop.

Voci precedenti più vecchie