Impavesata

Ieri sera mi sono imbattuto – per la prima volta nella mia vita – nel termine “impavesata“. Voi lo conoscevate già? Non fate i furbi. “Impavesata” (anticamente detta “pavesata”) deriva dal verbo “impavesare“, versione moderna di “pavesare”. E “pavesare” deriva a sua volta da un’accezione secondaria di “pavese“, evoluzione di “palvese”.

Da Amburgo a Dubai: Sebastian Opitz

Sebastian Opitz.

Il cognome della settimana, e quello del mese

Diffusione e distribuzione dei cognomi Lunedì/Martedì/…/Domenica e Gennaio/Febbraio/…/Dicembre in termini di numero di Comuni in cui è presente almeno una famiglia con quel cognome. Fonte: Gens.

Lunedì: Padania (2), Italia (4)
Martedì: Padania (2), Italia (3)
Mercoledì: Padania (1), Italia (1)
Giovedì: Padania (2), Italia (4)
Venerdì: Padania (2), Italia (1)
Sabato: 344 tra Padania, Italia, Sicilia, Sardegna (vedi qui)
Domenica: Padania (2), Italia (4)

Gennaio: Padania (7), Italia (7)
Febbraio: Padania (13), Italia (40), Sicilia (7)
Marzo: 343 tra Padania, Italia, Sicilia, Sardegna (vedi qui)
Aprile: 547 tra Padania, Italia, Sicilia, Sardegna (vedi qui)
Maggio: 903 tra Padania, Italia, Sicilia, Sardegna (vedi qui)
Giugno: 173 tra Padania, Italia, Sicilia (vedi qui)
Luglio: Padania (37), Italia (25), Sicilia (11)
Agosto: 207 tra Padania, Italia, Sicilia (vedi qui)
Settembre: 124 tra Padania, Italia, Sicilia, Sardegna (vedi qui)
Ottobre: Padania (9), Italia (39), Sicilia (5)
Novembre: Padania (36), Italia (31), Sicilia (9), Sardegna (2)
Dicembre: Padania (19), Italia (19), Sicilia (6)

Sei di Stoccolma? Sì, sono uno zero-otto

In Svezia, specialmente nel sud, esiste un’abitudine curiosa: quella di usare il prefisso telefonico di una città come sinonimo dei suoi abitanti!

Diavolosa

Aggettivo coniato oggi da mia moglie per definire la nostra bambina. Direi che è perfetto!

Meavrresgárri

Un nome un po’ difficile per un oggetto di grande fascino: il tipico tamburo sami. Qui alcune immagini.

Dove si trova la città di Dorotea?

Dorotea è chiaramente un nome greco; esso significa “dono di Dio”. Oltre a essere un nome femminile, però, è anche il nome di una città. Probabilmente state pensando alla Grecia o, in alternativa, a qualche Paese dell’Europa del sud. E invece, non solo Dorotea si trova in Svezia, ma addirittura nella sua parte settentrionale (per l’esattezza nella contea del Västerbotten). In realtà, più che di una città si tratta di un paese che oggi conta meno di tremila anime. Il nome originario – Bergvattnet – è stato sostituito con l’attuale il 21 Maggio 1799 in onore della regina Federica di Baden il cui nome completo era Friederike Dorothea Wilhelmine Prinzessin von Baden. A lei sono state intitolate anche le cittadine svedesi di Fredrika e Vilhelmina, sempre nella contea del Västerbotten.

Edgewalking

Ecco, quando ci sono stato io (era l’8 Maggio 2013, ne ho parlato qui), questa cosa non era possibile. Ora mi tocca tornarci 🙂

Il trend della descimmiazione femminile in Estonia

Letto ieri in Rete:

Sales of depilatories in Estonia increased during 2012 as the category recovered from the static growth recorded in 2011 and the declines recorded in 2009 and 2010. This stronger performance in 2012 was mainly due to rising disposable incomes levels, although much of it can be attributed to the rising popularity of smooth and depilated skin among Estonian women. This is being caused by the pressure in Estonian society which virtually forces women to shave their bikini areas, legs and underarms.

Milloin, milloin, milloin

Secondo quiz nella stessa giornata: cosa vi ricorda questo brano?

Ovviamente Suom(I)taly viene chiamato in causa per direttissima (e anche su questo quesito), ma la vera notizia sarebbe qualcuno in grado di fornire la soluzione prima di lui 🙂

Together… but where?

I Pet Shop Boys hanno girato il video del brano Together in una cittadina estone non lontana da Tallinn. Qual è il suo nome?

Between these two shores / The Island of Lovers / And the Island of Whores

L’isola di Muhu quasi certamente ha il difetto di trovarsi troppo vicino a una perla come Saaremaa, l’isola più grande e – a mio parere – più bella di tutta l’Estonia. Muhu finisce così per passare in secondo piano e quasi sempre è trascurata senza rimpianti: la si attraversa in auto, frettolosamente, ma in genere non vi si sosta, figuriamoci se la si visita. Pochi sanno che invece Muhu ha addirittura ispirato un brano dei Pet Shop Boys. Si tratta di Between Two Islands, inclusa nella raccolta di B-side Format del 2012*. Il brano può essere ascoltato qui.

_____
* l’album è stato pubblicato il 6 Febbraio 2012 su etichetta Parlophone

Le parole più lunghe della lingua inglese

antidisestablishmentarianism (28)
opposition to the withdrawal of state support or recognition from an established church, esp. the Anglican Church in 19th-century England

cyclotrimethylenetrinitramine (29)
a white, crystalline, water-insoluble, powerful high explosive, C3H6N6O6, used chiefly in bombs and shells

dichlorodiphenyltrichloroethane (31)
a white, crystalline, water-insoluble solid, C14H9Cl5, usually derived from chloral by reaction with chlorobenzene in the presence of fuming sulfuric acid: used as an insecticide and as a scabicide and pediculicide: agricultural use prohibited in the US

pneumonoultramicroscopicsilicovolcanoconiosis (45)
an obscure term ostensibly referring to a lung disease caused by silica dust

sesquipedalianism (17)
given to using long words

floccinaucinihilipilification (29)
the estimation of something as valueless

supercalifragilisticexpialidocious (34)
used as a nonsense word by children to express approval or to represent the longest word in English

Fonte: Word Dynamo

Estate russa, ovestate islandese

Dopo il post Ovestonia di qualche giorno fa ho pensato a tutte le parole che cominciano per “est-“. Potrebbero essere la base di partenza per calembour in cui “ovest” venga sostituito a “est”.

estasi
estasiare
estasiato
estate
estatico
estemporaneità
estemporaneo
estendere
estendibile
estense
estensibile
estensibilità
estensimetro
estensionale
estensione
estensivo
estenso
estensore
estensorio
estenuante
estenuare
estenuativo
estenuato
estenuazione
esterasi
esterificare
esterificato
esterificazione
esteriore
esteriorità
esteriorizzare
esteriorizzato
esteriorizzazione
esternalità
esternamente
esternare
esternato
esternazione
esterno
estero
esterofilia
esterofilo
esterofobia
esterofobo
esteromania
esterrefatto
estesiologia
estesiometria
estesiometro
esteso
esteta
estetica
esteticità
estetico
estetismo
estetista
estetizzante
estetologia
estimabile
estimare
estimativo
estimato
estimatore
estimatorio
estimatrice
estimazione
estinguere
estinguibile
estintivo
estinto
estintore
estinzione
estirpabile
estirpare
estirpato
estirpatore
estirpatrice
estirpatura
estirpazione
estivante
estivare
estivato
estivazione
estivo
estone
estorcere
estorsione
estorsivo
estorsore
estorto
estradabile
estradare
estradato
estradiolo
estradizione
estradosso
estraibile
estrale
estraneazione
estraneità
estraneo
estraniamento
estraniare
estraniato
estraniazione
estrapolare
estrapolazione
estrarre
estrattivo
estratto
estrattore
estrattrice
estravagante
estravaganza
estrazione
estremante
estremismo
estremista
estremistico
estremità
estremizzare
estremizzato
estremizzazione
estremo
estremofilo
estrina
estrinsecamente
estrinsecare
estrinsecato
estrinsecazione
estrinsicamento
estro
estroflessione
estroflesso
estroflettere
estroflettibile
estrogenico
estrogeno
estromania
estromesso
estromettere
estromissione
estrone
estrorso
estrosità
estroso
estroversione
estroverso
estrovertere
estrovertito
estrudere
estrusione
estrusivo
estruso
estrusore
estuario
estuoso

Chi usa stagliare e stagliarsi nel parlato?

Se dovessi pensare a un esempio di termine largamente diffuso nella lingua scritta letteraria ma praticamente inutilizzato nel parlato, questo è il verbo “stagliare”, e in particolare la sua forma “stagliarsi”. Credo, saggistica esclusa, di averlo incontrato almeno nel 90% dei romanzi che mi è capitato di leggere, tuttavia non conosco nessuno che lo utilizzi o lo abbia mai impiegato in una conversazione.

Se si fa riferimento a quanto riportato in questa pagina tratta dal vocabolario Treccani, posso dire che, fino a poco prima di questa ricerca, conoscevo solo il significato 1b. Ignoravo, invece, tutto il resto, sopratutto il significato 2a, che pure fa riferimento alla pratica computazionale degli intagli sui bastoni di legno a me ben nota (si tratta di una consuetudine aritmetica piuttosto primitiva, sorprendentemente ancora diffusa fino a meno di cento anni fa in alcune zone arretrate dell’Europa orientale e della Russia*).

Un altro aspetto interessante del verbo “stagliare” è che esso deriva da “tagliare”. I verbi toscani che finiscono in “tagliare” sono (almeno) dieci:

attagliare
dettagliare
frastagliare
intagliare
ritagliare
stagliare

battagliare
sbattagliare
sventagliare
tartagliare

Di questo elenco il primo gruppo è costituito da quelli che originano da “tagliare”.

_____
* non posso escludere che la pratica sia in uso ancora oggi in alcuni villaggi della Siberia più remota

Pick my skeen

In questi giorni circola per radio una pubblicità relativa ai cerotti Pic MySkin. A colpirmi è il fatto che la voce pronunci apertamente “skeen” al posto di “skin”. Sul significato gergale di “skeen” rimando a questa pagina dello Urban Dictionary.

Berluscaos

Termine riportato in auge da alcuni quotidiani di oggi. In realtà già usato più volte in passato, tanto che Google riferisce 2.600 occorrenze.

Dieci aggettivi che finiscono in -ingo

casalingo
fiammingo
gardingo
gringo
guardingo
lotteringo
mandingo
ramingo
solingo
vichingo

Li conoscevate tutti?

Gallina alla cocque

Stupidaggine che mi è venuta in mente poco fa 🙂

Anonima Lombarda Fabbrica Automobili

La casa automobilistica Alfa Romeo è nota a tutti ed è da sempre sinonimo di qualità. È invece meno noto che essa è nata con un nome diverso: ALFA (con le maiuscule), acronimo (abbastanza curioso) di Anonima Lombarda Fabbrica Automobili.

Ovestonia

Cercasi Stato disperatamente!

Tallinntellect

Gioco di parole che trovo molto carino.

La nobile arte della pandiculazione

Ecco quanto riportato da Wikipedia a proposito di “pandiculazione” (“pandiculation” in Inglese): «è il termine utilizzato per definire l’insieme delle contrazioni muscolari che di solito accompagnano lo sbadiglio, e che portano a “stiracchiarsi”».
Una buona spiegazione etimologica è invece fornita dal sempre esauriente vocabolario Treccani: vedi qui.

Quei verbi lì, un po’ pirla

Si prenda un verbo transitivo* che finisce in “-pire” e vi si aggiunga la particella pronominale enclitica “la”. Quel che si ottiene è un qualcosa che finisce in “-pirla”. Di candidati così io ne ho trovati 26 (alcuni davvero rari o desueti); eccoli:

adempire
assopire
azzoppire
campire
capire
carpire
colpire
compire
concepire
concupire
eccepire
eccerpire
empire
incupire
percepire
rapire
rattrappire
recepire
riassopire
ricompire
riempire
rincupire
scolpire
sopire
stupire
usucapire

Qualcuno ne conosce altri?

_____
* vano bene anche i verbi che presentano sia forma transitiva che intransitiva; sono invece da escludere i verbi esclusivamente intransitivi come “invispire” e “svampire”

Protovichinghi a Saaremaa

Vi invito a leggere questo splendido articolo di Andrew Curry pubblicato sulla rivista Archaeology. Sebbene piuttosto lungo, il contenuto non dovrebbe deludere l’interesse degli appassionati di storia vichinga. E qui sembrano esserci solide basi per una sua riscrittura o, per essere più specifici, per una sua retrodatazione.

Oggi stesso ho contattato una mia cara amica a Tartu e un’altrettanto cara amica a Tallinn per capire se è possibile visitare il materiale umano e non, ritrovato nei siti di Salme 1 e Salme 2. Spero di potervi dare presto aggiornamenti positivi!

Voci precedenti più vecchie