Festa riuscita male

“La Festa” (2009, titolo originale “Fruset ögonblick”*, traduzione di Monica Amarillis Rossi) è il primo lavoro della scrittrice svedese Camilla Ceder. Descritto quasi unanimemente come un ottimo esordio, a me è parso invece insufficiente e deludente. Il testo risente per almeno il 25-30% di pesanti e inutili descrizioni psicologiche, il ritmo è lento e la narrazione monotona. Nessun colpo di scena, trama affatto originale e forte prevedibilità degli eventi. Evitabile.

_____
* “momento congelato”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...