The 10 most beautiful towns in Lithuania

Questa mattina mi sono imbattuto in questo post: The 10 Most Beautiful Towns in Lithuania. Come al solito la traduzione del vocabolo “town” non è agevole. Le dieci località citate nell’articolo variano tra il micro-villaggio e il paesino, potendosi parlare di paese* o cittadina solo per Kėdainiai (25.700 abitanti), Palanga** (15.700 abitanti) e Šilutė (17.800 abitanti).
Kėdainiai e Šilutė sono gli unici due luoghi, tra quelli citati, che non ho ancora visitato. Gli altri, con varie sfumature, sono più che degni di attenzione, con la sola eccezione di Šventoji**, però, che vi consiglio tranquillamente di scartare.

_____
* ho qui considerato “paese” o “cittadina” gli insediamenti con almeno 15.000 abitanti (ipotesi certamente personale e senza pretesa di validità generale)

** nel caso di Palanga e Šventoji, trattandosi di due località votate al turismo balneare di massa, la popolazione aumenta sensibilmente nella stagione estiva; lo stesso dicasi per Neringa, per quanto più indirizzata al turismo tedesco e a quello di nicchia. Trakai è invece soggetta a turismo di vario tipo e di tipo continuo indipendentemente dalla stagione

Advertisements

9 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Emanuela Cardetta
    Mag 08, 2015 @ 09:41:50

    La distinzione tra città, paese, paesino, ecc è una questione annosa, in effetti. Probabilmente l’autore ha voluto trovato un termine generico che potesse andare più o meno bene per tutte le “realtà”. Tu quindi avresti preferito “villages” al posto di “towns”?

  2. Nautilus
    Mag 08, 2015 @ 10:52:36

    @ Emanuela Cardetta

    Questo è un argomento di cui ti sei occupata anche tu in un post abbastanza recente, quindi mi fa piacere vedere il tuo commento.

    Io avrei preferito la parola “places” perché conosco bene otto di quelle dieci località. In realtà avrei preferito un articolo ben diverso, diciamo più tematico. Io non metterei mai sullo stesso piano posti come Anykščiai (località fuori mano dove si va quasi esclusivamente per vedere il museo dei cavalli), Druskininkai (richiamo per turisti termali in là con gli anni), Rumšiškės (di fatto un villaggio etnografico all’aperto), Kernavė (un sito di valore archeologico), Palanga/Šventoji (per gli amanti delle vacanze estive in stile Rimini), ecc.
    Quei posti sono destinati a visitatori con caratteristiche diversissime. Penso dunque che il post sia stato fatto con superficialità e che manchi dei necessari approfondimenti.

    OK, ho risposto a più di quel che mi hai chiesto 🙂

  3. Emanuela Cardetta
    Mag 08, 2015 @ 10:54:42

    Grazie mille per la risposta! Mi fai venire voglia di andare in Lituania, anche perché è l’unico paese baltico in cui non sono ancora stata

  4. Nautilus
    Mag 08, 2015 @ 11:09:18

    @ Emanuela Cardetta

    Uhm, come possiamo fare… lasciami pensare… potrei scommettere una bottiglia di Oban invecchiato 14 anni (uno dei miei whisky preferiti) che riesco a farti venire in Lituania 🙂

    Ma quando vieni, adesso prenditelo come impegno 🙂 fammi sapere che mia moglie e io ti facciamo da guida.

    Dove sei stata di bello in Estonia e in Lettonia? Non dirmi quale dei due Paesi preferisci: c’è una sola risposta possibile ovviamente 🙂

  5. Emanuela Cardetta
    Mag 08, 2015 @ 12:30:26

    Certo! Te lo farò sapere sicuramente 🙂 E’ molto più interessante visitare un posto con chi già lo conosce.

    Purtroppo in Estonia sono stata pochissimo e ho visitato solo a Tallinn, che mi è sembrata molto carina. In Lettonia sono stata un po’ di più e ho visitato Riga e Jurmala e altri paesini di cui purtroppo ho dimenticato il nome. Quindi sulla base della mia esperienza limitata la mia risposta è la Lettonia. E’ quella giusta 🙂 ?

  6. Nautilus
    Mag 08, 2015 @ 12:37:06

    @ Emanuela Cardetta

    Ma dai, avevi il 50% di probabilità e mi ha dato la risposta sbagliata 😀
    Allora per punizione devi tornare in Estonia, dove possiamo sempre farti da guida noi 🙂

    Scena tipica tra me e mia moglie prima di andare in Estonia:

    Lei: cosa? vuoi andare ancora in Estonia?
    Io: sì, perché no?
    Lei: dillo, vuoi incontrare la tua ex!
    Io: ma neanche per idea!

    Una volta in loco lei incontra la mia ex (io me ne guardo bene) e poi mi fa: uffa, ma dobbiamo già andare via? Due giorni sono troppo pochi, dobbiamo stare di più, anche solo per le birra all’Olde Hansa!

    Dentro di me io applico il seguente e silenzioso principio: mai contraddire una donna, prima o poi lo farà da sé 🙂

  7. Emanuela Cardetta
    Mag 08, 2015 @ 12:39:11

    Ahahaha, ogni occasione è buona per imparare 🙂

  8. Nautilus
    Mag 08, 2015 @ 12:42:48

    @ Emanuela Cardetta

    Mentre scrivevi ho ampliato il mio commento precedente 🙂

  9. Emanuela Cardetta
    Mag 08, 2015 @ 12:55:14

    Ahahahaah, questa strategia purtroppo mi è molto familiare 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...