Gnoci, gnocci, noci, nocci

Quest’estate qui in Lituania vanno di moda gli gnocchi come contorno ad alcuni piatti a base di pollo e tacchino. Quanto proposto consiste in realtà in semplicissime mini-crocchette di patate che nulla hanno a che fare con gli gnocchi cui siamo abituati noi; crocchette che, tra l’altro, c’erano anche gli anni scorsi ma che avevano un nome lituano (ed erano leggermente più grandi). La cosa curiosa, tuttavia, è il modo in cui i camerieri lituani pronunciano la parola “gnocchi”: gnocci, gnoci, nocci, noci, dove la “g” e la “n” del gruppo “gn” sono tenute separate come in gnoseologia. E, ancor più curioso, è il fatto che quando sentono la pronuncia corretta prima si stupiscono e poi provano a ripeterla, senza però riuscirsi. E così si finisce involontariamente nel comico.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...