Il crollo dell’Unione Sovietica in correlazione con l’aumento delle foreste nell’Europa orientale

In questo articolo pubblicato ieri sul Washington Post vengono illustrati i risultati di un recente studio secondo cui il crollo dell’Unione Sovietica si sarebbe tradotto, tra le altre cose, anche in un aumento della copertura di foreste nell’Europa dell’est (comprensiva dei territori della Russia occidentale).
I dati satellitari, che hanno analizzato un periodo di 27 anni tra il 1985 e il 2012, hanno consentito di creare una mappatura delle foreste europee che parla chiaro: il vasto territorio oggetto di indagine ha visto un incremento complessivo delle foreste del 4,7%. Uniche eccezioni: Moldavia, Lettonia ed Estonia.
La parte interessante della ricerca è la formulazione delle ipotesi che avrebbero permesso questo cambiamento di scenario.

Per quanto si tratta di uno studio scientifico è qui doveroso ricordare che correlazione e causalità non sono la stessa cosa, nel senso che la seconda implica la prima ma non il viceversa. Quello tra crollo dell’Unione Sovietica e aumento delle foreste nell’Europa orientale è senza dubbio un esempio di correlazione, il che non si traduce in automatico in una relazione di causa ed effetto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...