Attenzione selettiva

La nostra mente, per quanto ognuno di noi sia portato a credere il contrario, ragiona secondo schemi che sono lontani dall’oggettività. Uno dei fenomeni distorsivi più comuni ed evidenti è la cosidetta “attenzione selettiva”, ovvero la tendenza a scartare alcuni fatti e a dare eccessivo risalto ad altri.

Un esempio che è certamente capitato a tutti è quel che succede subito dopo aver acquistato un’automobile nuova; nei primi tempi sarà di fatto impossibile non notare quante altre auto della stessa marca e modello circolano intorno a noi.

Un’esperienza di tipo personale che illustra il medesimo meccanismo è la seguente: agli inizi degli anni ’90 ero solito portare i capelli lunghi fino a metà schiena e oltre. Verso l’autunno del 1994, desideroso di tornare a praticare nuoto dopo molti anni, ho maturato l’idea di un taglio netto: i miei capelli a boccoli erano infatti poco pratici e di conseguenza difficili da coniugare con la piscina.
In quel periodo la mia attenzione era focalizzata su tutti coloro (amici, conoscenti, musicisti rock e metal) che si erano tagliati i capelli proprio come stavo per fare io. Per contro, una volta che io stesso avevo optato per una capigliatura a spazzola (28 Dicembre 1994) mi sembrava di vedere intorno a me solo ragazzi con i capelli lunghi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...