Unità (unezza), duità (duezza), treità (treezza), …

In Inglese esistono alcuni termini interessanti per descrivere i concetti di “essere-uno”, “essere-due”, “essere-tre”, ecc. Ad esempio “essere-due” fa riferimento alla capacità di un individuo di descrivere il concetto astratto di entità costituita da due elementi in contrapposizione a entità costituite da un elemento, tre elementi e così via. Non è importante di quali elementi si tratti, ma del fatto che siano due (né è importante che siano uguali o diversi).
Molti studi hanno dimostrato che, con un semplice colpo d’occhio, noi umani siamo in grado di distinguere tra gruppi di un oggetto, due oggetti, tre oggetti e quattro oggetti senza commettere errori. Invece è molto più difficile cogliere al volo la natura di gruppi di cinque oggetti; l’impresa diventa poi proibitiva già a partire da classi di sei oggetti.
Da notare che in alcune lingue di struttura arcaica (come il Walpiri) ancora oggi si distingue solo tra uno, due e molti; non esistono cioè i concetti di tre, quattro, …
I termini riportati nel titolo (unezza, duità/duezza), treità/treezza) ovviamente non esistono in Toscano; sono solo un tentativo scherzoso di rendere i vocaboli inglesi oneness, twoness e threness.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...