Quelle che oggi sono le nostre mani un tempo erano i nostri piedi

Frase incontrata in un saggio di matematica che sto leggendo in questi giorni. Al di là del fatto che più che di piedi si dovrebbe parlare di zampe, il concetto di fondo non cambia. Quello che mi ha stupito è quanto poco pensiamo a tutto ciò.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...