Il Belga manubrio

Cugino segreto dell’Olandese volante.

Advertisements

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Gio Ve
    Feb 24, 2016 @ 20:22:35

    Ed intanto continuo a vedere, ai supermercati Coop di Castiglione delle Stiviere e Esselunga di Lonato del Garda, i “cavolini di Bruxelles” con la dicitura, sull’etichetta, “origine: Olanda”.
    E continuo a lasciare un messaggio, nell’urna riservata ai consigli dei clienti, dove esorto a chiamarli “cavolini di Amsterdam”

  2. Nautilus
    Feb 25, 2016 @ 10:51:31

    @ Gio Ve

    Che poi, a rigore, avrebbero dovuto scrivere “origine: Paesi Bassi” 🙂

  3. Gio Ve
    Feb 25, 2016 @ 12:34:41

    Ma no, Olanda può anche andare, in quanto è una parte dei Paesi Bassi.
    Sai, pare che in altre zone dei Paesi Bassi (nel Brabante o nell’Overijssel) sembra che si facciano tutti i cavolini loro e quindi non li esportano 😀

  4. Nautilus
    Feb 25, 2016 @ 12:56:02

    @ Gio Ve

    Certo che può andare, ma solo se il sistema ammette un’etichettatura che fa riferimento alle regioni europee; se invece Olanda è messo al posto di Paesi Bassi (la parte per il tutto) – come di solito fanno gli Italiani – allora sarebbe scorretto penso.

  5. Lele
    Feb 25, 2016 @ 14:38:45

    @ Nautilus
    Il che, detto da uno che – come te – propugna un sistema che fa riferimento a regioni europee che non esistono (Padania), sembra un po’ contraddittorio.

  6. Nautilus
    Feb 25, 2016 @ 16:31:11

    @ Lele

    Io non considero la Padania una regione europea, ma uno Stato, che per il momento non c’è.
    Lo scontro tra quelli come me e gli altri è che per me oggi la Padania non c’è ma ha tutto il diritto di esserci, per gli altri, invece, non ha nemmeno il diritto di esserci, il che è talmente ridicolo da essere quasi incommentabile.

    L’Olanda è una delle divisioni amministrative dei Paesi Bassi, anzi di Olanda ce ne sono due. Cosa prevede il sistema di etichettatura dei prodotti alimentari? Non ne ho la più pallida idea. Però la cosa è facilmente schematizzabile con un grafo gerarchico a tre livelli: Stato, regione (o contea o distretto o provincia o…), città. Quello che io intendo è: o si usa il livello Stato o si usa il livello regione, perché una sovrapposizione dei due crea confusione. Quindi non vedo contraddizione, oppure non ho capito cosa intendi tu.

    Ricordo che Italiani e Padani sono mediamente molto ignoranti in fatto di geografia. Il problema è ben noto: insegnanti ignoranti formano cittadini ignoranti e giornalisti ignoranti (formati da insegnanti ignoranti) completano l’opera (anzi, a dire il vero, l’opera completa è affidata a giudici ignoranti). Da noi c’è un evidente problema di scambio della parte per il tutto e l’Olanda non è nemmeno il caso più evidente: prima vengono Inghilterra al posto di Regno Unito o Gran Bretagna (la differenza tra Gran Bretagna e Regno Unito è pressoché sconosciuta) e naturalmente America al posto di Stati Uniti d’America.

    Ricorda che la mia visione del mondo non è mai politica o religiosa, ma logico-matematica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...