Kerli – Feral Hearts

Kerli Kõiv, in arte Kerli, è una delle cantanti pop più famose d’Estonia. Qualcuno potrebbe averne sentito parlare anche qui da noi per il duetto con Cesare Cremonini nel brano The Creationist. Il pezzo che l’ha resa famosa presso il pubblico estone e nordamericano è invece Walking On Air.
Feral Hearts, freschissimo di pubblicazione, è il nuovo singolo che, al di là di contenuti musicali a me non graditi, è accompagnato da un video particolarmente suggestivo; girato a Viimsi (nei dintorni di Tallinn) e in alcuni dei luoghi più belli del Parco Nazionale di Lahemaa, è di fatto un delicato tributo alla bellezza della natura e dei paesaggi del piccolo Stato baltico. È probabile che questa scelta stilistica si accompagni alle vicende personali dell’artista che, lo scorso anno, ha deciso il ritorno in patria dopo diversi anni vissuti a Los Angeles.

Quanti studenti non sono riuscito a sorprendere a copiare?

Supponiamo che un compito in classe di matematica (o di qualunque altra materia) venga videoregistrato all’insaputa degli studenti. Due esaminatori esterni visionano il filmato in modo indipendente; ognuno di loro è cioè chiuso nel proprio ufficio e osserva quel che succede sul monitor. L’esaminatore A individua qa studenti intenti a copiare, l’esaminatore B ne individua qb, mentre qc è il numero di studenti intenti a copiare individuato da entrambi. Se q è il numero totale di studenti che copiano possiamo scrivere:

pa = qa/q, pb = qb/q

Da cui:

qa = paq, qb = pbq

Le quantità pe ppossono essere lette come delle probabilità; sono cioè le probabilità con cui gli esaminatori A e B riescono a individuare chi copia.
Data l’ipotesi di indipendenza statistica di A e B possiamo calcolare qc come:

qc = papbq

A questo punto poniamoci la seguente domanda: è possibile calcolare quanti studenti che hanno copiato sono sfuggiti ai due esaminatori? Sorprendentemente la risposta è sì.
Vediamo come procedere; calcoliamo innanzitutto il prodotto qaqb e sostituiamo il valore di qc dell’ultima espressione trovata; quel che ne risulta è:

qaqb = papbq2qcq

Da cui:

q = qaqb/qc

Il lettore attento avrà già notato che la relazione tra le quattro grandezze non dipende dalle probabilità pe pb. A questo punto non ci rimane che calcolare il numero qr di studenti “copioni” residui come*:

qr = q – (qa + qb qc)

Eseguendo i calcoli si perviene a:

qr = (qa qc)(qb qc)/qc

_____
* nell’espressione è necessario sottrarre la quantità qc per evitare di contare questi studenti due volte

In corso in Lituania le riprese di “Dove c’è amore c’è Dio”

Dopo Anna Karenina (vedi qui e qui) e Guerra e Pace (qui), la Lituania sta ospitando le riprese di un’altra produzione tolstojana: Dove c’è amore c’è Dio. Qui si possono leggere i primi dettagli che indicano nei dintorni di Vilnius e in Rumšiškės i principali luoghi di lavorazione.

L’Estonia stanzia fondi per proteggere i diritti dei Tatari di Crimea

Qui i dettagli. La quota è piccola e simbolica, ma l’iniziativa lodevole e importante.

Are people in Latvia friendly?

Questo video tenta un piccolo esperimento sociale in una zona centrale di Riga. Ovviamente non vi sono elementi per trarre alcuna conclusione scientificamente valida sulla popolazione lettone nel suo complesso.

Come varia il rischio di incidenti d’auto in funzione della concentrazione d’alcool nel sangue?

Dei quattro modelli sotto esposti quale descrive la relazione tra rischio di incidenti d’auto e concentrazione d’alcool nel sangue? Siano R(x) il rischio in presenza di una concentrazione d’alcool (in grammi per litro) pari a x, R(0) il rischio di incidenti in condizioni di sobrietà e k un parametro che dipende da età, sesso e altri fattori.

A. R(x) = R(0) + kx
B. R(x) = R(0) + kx2
C. R(x) = R(0)ekx
D. R(x) = R(0) + klog(x + 1)

Detto in altri termini: la relazione tra le due variabili è lineare, quadratica, esponenziale o logaritmica?

Una vasca da bagno come slitta

Robe da Lettoni.

8 Reasons Lithuania is Europe’s Secret Weapon

8 Reasons Lithuania is Europe’s Secret Weapon.

Vilnius dedicherà una via o una piazza a Boris Nemtsov

Domenica 28 Febbraio 2016 si terrà una cerimonia commemorativa in cui sarà svelato il nome della via o della piazza da reintitolare allo statista russo assassinato a Mosca il 27 Febbraio dello scorso anno. Per quanto l’iniziativa possa sembrare provocatoria va in realtà notato che tra Nemtsov e la Lituania sono sempre intercorsi rapporti di amicizia particolarmente stretti. Per chi volesse approfondire, questo breve articolo rappresenta un buon punto di partenza.

Deciso il divieto di fumo sulle spiagge di Tallinn

Senza dubbio una buona notizia. Qui i dettagli.

Tasto morto

Se parte di una registrazione vocale di un coroner “tasto morto” potrebbe significare “palpeggio cadavere”, per esempio come una delle procedure da eseguire in sede di autopsia. Qui invece ci riferiamo a particolari tasti delle normali tastiere da computer che hanno funzioni speciali. In Inglese sono detti dead keys e questa pagina di Wikipedia dedicata all’argomento non è ancora stata tradotta in Toscano.

Massimiliano Di Pasquale, “Riga magica. Cronache dal Baltico”

Sabato 27 Febbraio 2016 alle ore 17:00 presso la libreria Il Catalogo di Pesaro* Massimo Di Pasquale presenterà  il suo nuovo libro “Riga magica. Cronache dal Baltico”.

_____
* Via Castelfidardo 60

Dïeresis

I due puntini sopra il simbolo di cancelletto negli spartiti musicali.

Lettonia. Che nome dare a uno sport così?

Qui il video, anche abbastanza noioso. Tuttavia sufficiente per cogliere la pericolosità di una gara di questo tipo.

Tre video dronici di Robertas Račkauskas

Trakai, Kaunas, Šventoji.

I Pastor Of Muppets suonano Symphony Of Destruction

Oggi mi andava di scandagliare YouTube alla ricerca di qualche cover di Symphony Of Destruction dei Megadeth (c’è forse qualcuno che non conosce questo capolavoro?). La versione più interessante in cui mi sono imbattuto è quella dei simpatici Pastor Of Muppets, gruppo francese (credo di Bordeaux) dedito al cosidetto brass metal. Ascoltate qui e giudicate voi.

Comparazione ellittica

Avete presente quelle pubblicità in cui si dice che il prodotto X ha il k% di grassi in meno? Questo è un caso di comparazione ellittica: manca cioè il termine di confronto. k% in meno rispetto a cosa? Alla versione precedente dello stesso prodotto? Al prodotto medio della concorrenza?
Se non si ritiene opportuno dover specificare la base rispetto a cui viene indicata la percentuale è perché sotto c’è una probabile fregatura.

Pablo Veyrat: The immigration panic and the Estonian media

Segnalo l’articolo “Pablo Veyrat: The immigration panic and the Estonian media“. Consiglio di dare uno sguardo anche ai commenti.

Clinicamente testato

Qualche anno fa (era il 14 Luglio 2012) nel post “Test clinici dimostrano che…” mettevo in guardia da alcune tecniche pubblicitarie di natura ingannevole. Ma a ben guardare i meccanismi descritti in quell’articolo erano addirittura raffinati se paragonati ad altri che continuano a circolare.
Per rendercene conto restiamo sempre in ambito di test clinici; in molti casi non è neppure necessario scomodare il concetto di “dimostrazione”: è sufficiente dire che un prodotto è “clinicamente testato” per trasferire al consumatore concetti come bontà, affidabilità, garanzia, solidità, serietà, ecc. Dov’è l’inganno? L’inganno consiste nel non fare alcun cenno all’esito del test. Eseguire un test, infatti, è una cosa, valutarne i risultati un’altra.
Facciamo un paio di esempi pratici. Vostro figlio torna da scuola e vi dice che è stato interrogato in matematica; bene, vi accontentereste di questa informazione? Ovviamente no, vorreste sapere se l’interrogazione è andata bene o male. Telefonate al vostro medico per dire che avete fatto gli esami del sangue che vi ha prescritto; pensate che questo basti o il vostro medico vorrà fissarvi un appuntamento per leggere i valori dei singoli esami?
La stessa fondamentale esigenza di verifica, però, viene improvvisamente meno di fronte a certe affermazioni pubblicitarie. Bene che un prodotto sia stato testato clinicamente, ma quello che conta sono i risultati (che, come spiegavo nel mio post del 2012, possono poi essere alterati a piacere).

Zurigo, Edimburgo e Vilnius sono i tre più importanti poli di attrazione del futuro

Vilnius is one the of three most attractive European cities of the future.

L’Estonia avrà presto il suo museo del cinema

First cinema museum to open in Estonia.

Estonia, truppe NATO e razzismo

Estonia wants more NATO troops but only if they aren’t black. Un lungo e dettagliato articolo che vale la pena leggere.

I hear the crystal bells of Estonia

Che strano video!

Orcobazia

Secondo mia figlia “una tana dove ci sono dentro le bambine”. Ne so quanto voi.

Dolcetto dei sodomiti

Amaretto.

Voci precedenti più vecchie