Esami del sangue a Vilnius

Già che eravamo a Vilnius per sbrigare alcune faccende, un paio di mercoledì fa mia moglie, mia figlia e io abbiamo deciso di fare gli esami del sangue a scopo preventivo. Alle 8:00 del mattino ci siamo recati in ospedale senza alcun preavviso. Ci siamo diretti al reparto competente, abbiamo preso il numerino e atteso il nostro turno, che è arrivato dopo circa tre minuti. La dottoressa, compresa la nostra esigenza, ci ha presentato un foglio con elencati tutti i possibili parametri analizzabili e ci ha fatto scegliere, offrendo il suo supporto medico. Ciò fatto abbiamo pagato circa 62 euro, con carta di credito, e ci siamo infilati nella stanza dei prelievi. Siamo poi passati in amministrazione per il ritiro della fattura e verso le 11:00, quando già eravamo comodamente a casa, abbiamo ricevuto in mail due file PDF con tutti i risultati.

La Lituania è un Paese da fantascienza? Non è invece un Paese semplicemente normale?

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Mirko Barreca
    Set 12, 2016 @ 13:05:13

    Caro mio, qualcuno ti dirà sicuramente che in Italia è impossibile perchè ci vivono 60 milioni di persone… ma quanto sarebbe tutto più fluido se per piccole cose come queste si usasse questo metodo? Invece: medico di famiglia (mezza giornata), prenotazione al CUP o quel che è, attesa dialmeno 30 giorni (almeno a Genova), spesa di 20 o 30 euro (pagamento in contanti o con Bancomat) e attesa di altra mezza giornata nonostante l’appuntamento, e infine avraì gli esami dopo un mesetto… e probabilmente devi anche perdere un’altra meza giornata per ritirarli…

  2. Nautilus
    Set 13, 2016 @ 12:30:13

    @ Mirko Barreca

    Devo dirti che, per fortuna, qui in Lombardia le cose sono abbastanza vicine agli standard lituani. Per esempio buona parte di quel che devo sbrigare con il mio medico di famiglia di solito lo faccio via mail (tranne le visite, ovviamente). Poi qui ci sono strutture dove ti puoi presentare con l’impegnativa, e gli esami te li fanno subito.
    Quello che cambia è che (1) gli esami (che sono distribuiti anche qui via mail), magari arrivano il giorno dopo e non il giorno stesso (salvo essere fortunati), (2) di solito quando vai a fare gli esami del sangue non c’è un medico a cui chiedere consiglio su quali parametri analizzare (perché si suppone sia già tutto scritto nell’impegnativa), (3) non te la cavi in tre minuti, ma in venti o trenta a seconda di quanta gente c’è in attesa, (4) i costi sono decisamente più alti, anche nell’ipotesi di fare una valutazione comparata al reale costo della vita tra qui e là.

    In Lombardia siamo in effetti fortunati. Ovviamente se fossimo uno Stato indipendente (come io vorrei) le cose potrebbero funzionare molto meglio. Ma se i Lombardi non si svegliano e si lamentano solo (ammesso che si lamentino) c’è ben poco da fare🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...