Karañà

Il verbo karañà* è tra i miei preferiti del Milanese. Significa piangere, sopratutto in modo lamentoso, ed è quasi sempre utilizzato in riferimento ai bambini. Più del verbo è diffuso il sostantivo karañon** (o karañun***), che da esso deriva. L’uso di karañà è tuttavia in declino, tanto che sempre più spesso si sente dire friñà, evidente milanesizzazione della forma toscana frignare.

È interessante notare che dell’origine di karañà si sa pochissimo. Tre le ipotesi: una voce onomatopeica, una derivazione dal verbo latino quaerĕre**** (cercare, chiedere), una derivazione dal verbo latino quĕri***** (lamentarsi). E forse l’ultima è la più convincente delle tre.

_____
* quella da me proposta è una forma semplificata dell’alfabeto IPA; la versione IPA ufficiale è /ka.raˈɲa/ mentre in Meneghino classico si scriverebbe caragnaa

** pronuncia: karañòn o karañón

*** pronuncia: karañun

**** quaero, quaeris, quaesii, quaesitum, quaerĕre

***** quĕror, quĕrĕris, questus sum, quĕri

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...