Loyal(ty) e honest(y), due falsi amici

Tutto quel che c’è da dire sull’argomento lo ha ben sintetizzato Licia Corbolante in questo articolo pubblicato oggi sul suo blog (si veda anche il rimando a quest’altro post).
L’idea di partire da un recente fatto di cronaca (lo scontro Trump-Comey in relazione al cosidetto Russiagate) è a mio avviso molto efficace perché crea nel lettore una potente azione di ancoraggio, aiutandolo nell’assimilazione del reale significato dei termini loyalty, loyal, honesty e honest.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...