Recall non significa richiamare al telefono

Negli ultimi giorni ho lavorato a un progetto per l’ottimizzazione di una database contenente diversi tipi di informazioni, tra cui – in particolare – gli esiti delle chiamate verso liste specifiche di clienti.
L’azienda che mi ha commissionato il lavoro ha un gruppo interno di persone incaricate di chiamare i clienti per presentare loro offerte di prodotti e servizi legati al mondo della telefonia oppure per dare supporto e consulenza nella risoluzione di problemi.
Una volta contattato il cliente l’operatore ha il compito di tracciare l’esito della chiamata nel modo più accurato possibile. Ed è qui che mi sono accorto della presenza (tra l’altro molto massiccia) della voce “recall”. Nelle intenzioni degli operatori telefonici e del titolare dell’azienda quel “recall” indicherebbe l’azione di richiamare il cliente. Peccato che in Inglese, quello vero, il verbo recall significa ricordare/ricordarsi oppure ritirare dal mercato un prodotto difettoso. Se vogliamo richiamare una persona al telefono dobbiamo utilizzare il verbo “call back”.
Ho fatto presente la distinzione, ma alla fine hanno deciso di continuare a usare “recall”. Come si dice dalle mie parti: ñük e tarlük!*

_____
* duri [di comprendonio] e stupidi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...