I sistemi eliminacode eliminano le code o le creano?

Prendo spunto da questo post apparso ieri su Terminologia etc. per una riflessione sull’uso della locuzione “sistemi eliminacode”.

Oggi i dispositivi che vanno sotto tale definizione sono fondamentalmente di due tipi.

A tutti noi è capitato di recarci in qualche struttura specializzata in esami strumentali (esami del sangue, delle urine, radiografie, spirometrie, ecc.). Nella maggior parte di esse vi sono dei terminali video a tocco dotati di una piccola stampante incorporata che rilasciano un bigliettino (tutti lo chiamano “ticket”, ma è pur sempre un bigliettino); questo riporta un codice numerico (o alfanumerico) e – ormai quasi ovunque – anche l’indicazione del numero di persone in coda (virtuale) davanti a noi. Preso il bigliettino ci si siede e si attende il proprio turno.
I sistemi di questo tipo sono a tutti gli effetti degli eliminacode perché le code non si formano nemmeno.

A diffusione ancora maggiore sono poi i sistemi a semplice azionamento meccanico che – di solito localizzati in farmacie, panetterie, salumerie, ecc. – sono costituiti da un piccolo distributore di bigliettini con numeri pre-stampati senza altre indicazioni oltre al numerino stesso (qui i bigliettini sono molto più piccoli di quelli rilasciati dai dispositivi del primo tipo).
Credo che in questo caso la definizione di sistemi eliminacode non sia corretta. Questi dispositivi, infatti, non eliminano le code, ma le creano. Il loro vantaggio è però quello di creare code ordinate*, cosa particolarmente utile quando si ha a che fare con un popolo tradizionalmente indisciplinato** come quello italiano (e, ahimè, anche quello padano). A mio avviso i sistemi di questo tipo andrebbero definiti come degli “smaltiscicode”, o – con termini un po’ meno eleganti – ordinacode, gestiscicode, disciplinacode.

_____
* l’unico caso in cui non si creano code ma ammassi di persone è quello dei banchi degli alimentari dei grandi supermercati

** l’indisciplina è ovviamente un fatto sociale, dunque educativo (e come tale correggibile), non un fatto genetico (dunque immutabile)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...