Pericolose sostenitrici dello Stato ebraico

Le sioniste lesioniste.

Annunci

15 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Mauro
    Gen 14, 2018 @ 17:37:23

    Credo che almeno una parziale, indiretta ispirazione te la ho data io 😉

  2. Nautilus
    Gen 14, 2018 @ 18:18:27

    @ Mauro

    Né parziale, né indiretta, ma completa e diretta 😉

  3. Mauro
    Gen 14, 2018 @ 18:19:47

    @ Nautilus

    Allora mi aspetto di compartecipare ai ricchi guadagni che farai con questo post 😀

  4. Nautilus
    Gen 14, 2018 @ 18:27:28

    @ Mauro

    Però ho abbandonato la strada delle inserzioni pubblicitarie anni fa, ora campo solo del mio lavoro 🙂

  5. Mauro
    Gen 14, 2018 @ 18:29:45

    @ Nautilus

    Allora mi accontenterò di vedere come commenterai quello che ho appena pubblicato sul mio blog, anche se non sei un amante del calcio 😉

  6. Nautilus
    Gen 14, 2018 @ 18:43:54

    @ Mauro

    Corri a leggere allora, non hai idea di cosa ho scritto 😀

  7. Nautilus
    Gen 14, 2018 @ 18:44:53

    @ Mauro

    Visto che continui a essermi di ispirazione metto su un vecchio disco degli Scorpions che mi è arrivato ieri via Amazon.

  8. Mauro
    Gen 14, 2018 @ 18:49:34

    @ Nautilus

    Già letto e risposto.
    Che disco degli Scorpions?
    Tra i teutoni dovresti anche provare i Toten Hosen e Herbert Grönemeyer: punk-rock i primi, cantautore il secondo.

  9. Nautilus
    Gen 14, 2018 @ 19:03:47

    @ Mauro

    Crazy World del 1990. Lontano dai dischi che piacciono a me, ma nemmeno infimo (volevo avere i due lenti – Wind Of Change e Send Me An Angel – in modo che mia figlia potesse imparare a cantarli).

    Conosco i Die Toten Hosen solo di nome, ma di loro non ho mai sentito nulla. Proverò a cercare qualcosa, ma il punk non mi fa impazzire, a meno di ascoltare qualche gruppo norvegese come i Turbonegro.

    Invece non conosco Herbert Grönemeyer; mi documenterò nei prossimi giorni, poi ti faccio sapere.

    Intanto grazie!

  10. Mauro
    Gen 14, 2018 @ 19:27:44

    @ Nautilus

    “Wind of Change” è di fatto una delle canzoni più banali (anche se carina) degli Scorpions, ma è di fatto diventata l’inno della riunificazione tedesca. Quindi, almeno qui, non morirà mai.

    I Toten Hosen sono sì punk-rock, ma non il punk come siamo abituati a considerarlo in Italia.
    Come “inizio” ti consiglio il live del concerto che hanno tenuto al Burgtheater di Vienna, “Nur zu Besuch” del 2005.

    Per quanto riguarda Grönemeyer (io lo amo, consiglierei tutto) partirei da “4630 Bochum” del 1984 e “Mensch” del 2002 (quest’ultimo dedicato alla moglie scomparsa da poco).

  11. Nautilus
    Gen 14, 2018 @ 19:38:31

    @ Mauro

    Come forse sai ho la fortuna di poter lavorare da casa e quando non sono su Skype o al telefono con i clienti (o quando non c’è qui mia figlia) c’è sempre su della musica. Cerco, ascolto su Youtube e se mi piace qualcosa lo prendo via Amazon.
    Questo per dire che approfitterò dei tuoi consigli per ascoltare i titoli che mi hai indicato.
    Vediamo che impressioni ne avrò 😉

  12. Mauro
    Gen 14, 2018 @ 19:44:29

    o quando non c’è qui mia figlia

    Tenendo anche conto di quello che hai anche scritto in passato… sembra una tipetta pericolosa, la pupa 😉

  13. Nautilus
    Gen 14, 2018 @ 19:54:13

    @ Mauro

    Quando sente che sono al telefono si materializza dal nulla e attacca con le richieste: papà, posso il pane? posso il grana? posso gli amaretti?…
    Quando comincio una chiamata via Skype, invece, si presenta di soppiatto, mi si siede in grembo e comincia a parlare lei con i miei clienti, che per fortuna la conoscono. Il problema è quando devo parlare con gente nuova!!!

  14. Mauro
    Gen 14, 2018 @ 20:50:22

    @ Nautilus

    E se invece contribuisse a conquistare i clienti? Magari li tratta meglio di come fai tu 😛

  15. Nautilus
    Gen 15, 2018 @ 10:45:51

    @ Mauro

    C’è del vero: a differenza di me, mia figlia è simpaticissima 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...