Cosa significa Miot?

Avete comprato per i vostri figli “il mio primo dizionario Miot” (a cura di Roberto Mari, Giunti editore), vi siete interrogati sul significato di quel Miot (tra l’altro tutto maiuscolo), avete cercato in internet e non avete cavato un ragno dal buco.
Tranquilli, è tutto normale. Non ne sapeva nulla nemmeno il curatore, con cui nei giorni scorsi ho avuto un simpatico scambio di mail.
Alla fine alla soluzione ci sono arrivato ugualmente per vie indipendenti. Miot altri non è che Graziella Miot, già autrice di testi come “Le leggi del discorso. Grammatica italiana per la scuola media” (assieme a Oreste Barjes, 1957), “Avventura di un italiano in Asia” (assieme a Oreste Barjes, 1966), “Piccolo Mondo Antico” (come curatrice dell’opera di Fogazzaro, 1968) e “Grammatica Italiana” (1974).

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. blogdibarbara
    Ott 11, 2021 @ 00:49:52

    A voler proprio proprio pignoleggiare, le leggi del discorso non riguardano la grammatica e la grammatica non riguarda le leggi del discorso, da imparare piuttosto da Demostene o Cicerone.
    Ma
    Idiota,
    Oltre
    Tutto!

  2. Mauro
    Ott 11, 2021 @ 01:23:23

    Cioè il curatore non sapeva cosa curava? 🤔

  3. Nautilus
    Ott 11, 2021 @ 04:04:09

    @ Barbara+Mauro

    Le parole del curatore dovrebbero fugare ogni vostro dubbio sia sulle “capacità” dell’autrice originaria sia sul fatto che egli non sapesse nulla di lei: “[…] è la prima volta in tanti anni che mi viene fatta questa domanda, anche se a pensarci è strano, perché in effetti MIOT non sembra un vero nome. Quel che posso dirle è che anche per me resta un mistero: così si chiamava negli anni 90 un piccolo dizionario Giunti, sulla cui origine già abbastanza lontana però nessuno in casa editrice ha mai saputo darmi risposte. Nel 1992 mi venne richiesto di rivederlo ma mi fu subito chiaro che non se ne poteva salvare neanche una frase. Tuttavia, dato che quel Miot aveva comunque avuto una qualche diffusione nella scuola primaria, l’ufficio commerciale della Giunti, molto conservatore, decise di mantenere il vecchio nome anche per il dizionario totalmente nuovo che avevo compilato in oltre 5 anni di lavoro […]”.

    Ho telefonato io stesso alla Giunti. Mi hanno fatto parlare con il loro dipendente più anziano, che in teoria doveva essere una specie di memoria storica della casa editrice, ma che non ha saputo rispondere al mio quesito, limitandosi a supporre che Miot, proprio perché maiuscolo, fosse l’acronimo delle iniziali dei cognomi dei quattro autori (tra l’altro una delle mie ipotesi iniziali di lavoro, poi scartata).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: