La COP26 spiegata con un paragone

In un condominio di circa 200 unità abitative i condòmini si riuniscono in assemblea per discutere del tema dello spreco d’acqua per l’irrigazione. L’uso eccessivo per innaffiare il giardino, infatti, sta creando problemi all’approvvigionamento idrico delle famiglie anche per funzioni ben più importanti, tra cui bere, cucinare, lavarsi, riscaldarsi.
Da un lato spiccano una cinquantina di famiglie, responsabili del consumo di non oltre il 7%/8% del totale, che spingono per l’adozione di comportamenti molto più virtuosi degli attuali. All’estremo opposto due famiglie, responsabili del consumo di circa il 50% del totale, fanno spallucce e non si presentano nemmeno alla riunione condominiale.
Fuori dalla sala un manipolo di giovani blablaizza contro i primi e fa finta di non vedere i secondi.

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Mauro
    Nov 06, 2021 @ 00:33:51

    Un po’ troppo semplificata, ma non sbagliata. Anzi.

  2. blogdibarbara
    Nov 06, 2021 @ 20:35:24

    Fuori dalla sala c’è un bivacco di manipoli che oltretutto non solo non fanno parte del condominio, ma non ne conoscono neppure il regolamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: