Il mandante

Loreta Asanavičiūtė
Virginijus Druskis
Darius Gerbutavičius
Rolandas Jankauskas
Rimantas Juknevičius
Alvydas Kanapinskas
Algimantas Petras Kavoliukas
Vidas Maciulevičius
Titas Masiulis
Alvydas Matulka
Apolinaras Juozas Povilaitis
Ignas Šimulionis
Vytautas Vaitkus
Vytautas Koncevičius

I 14 nomi sopra sono i nomi di 14 morti ammazzati. La domanda che vi faccio è: sapete dirmi il nome del mandante?

7 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Mauro
    Set 05, 2022 @ 13:32:53

    Nautilus.

  2. Nautilus
    Set 05, 2022 @ 13:36:12

    @ Mauro

    Sii serio.

  3. Mauro
    Set 05, 2022 @ 14:14:30

    La lituosuocera.

  4. Nautilus
    Set 05, 2022 @ 14:21:45

    @ Mauro

    Niente, oggi sei stato punto dalla mosca pirl-pirl 🙂

  5. blogdibarbara
    Set 05, 2022 @ 16:05:15

    In vari siti che in questi giorni si sono prodigati in agiografie del santo Gorbaciov le ho puntualmente ricordate le violente repressioni da lui ordinate, ma sembra che ciò che non si allinea con la narrativa all’ordine del giorno non venga molto preso in considerazione. Ne ricordo una in particolare, in Georgia o in Azerbaijan, non sono sicura, in cui i manifestanti venivano abbattuti a colpi di vanga.

  6. Nautilus
    Set 06, 2022 @ 09:58:35

    @ blogdibarbara

    Sì, ho letto i tre articoli, abbastanza ben fatti e documentati, sopratutto quello centrale.

    Qui non è un problema del “soggetto”, ma del “fotografo”.
    Gorbačëv è stato quello che è stato e, come ognuno di noi, ha avuto nella sua vita (parlo in questo caso di quella politica) luci e ombre.
    Pensiamo solo ai nostri tanti compagni di scuola. C’è chi parte disgraziato e si riscatta o addirittura si illumina lungo il cammino; chi, al contrario, parte illuminato e poi cade in disgrazia; chi segue un percorso in cui si alternano alti e bassi e chi, questa strada, la percorre in modo intricato e tortuoso. Così è la vita: raramente lineare. E così è spesso anche la vita politica.
    Possiamo fare migliaia di esempi, anche a noi vicinissimi: dal giovane al vecchio Napolitano, dal Salvini (capra) indipendentista al Salvini (capra) nazionalista.

    Gorbačëv ha avuto molto meriti, parte dei quali sono anche il frutto di una serie di eventi favorevoli; insomma in alcuni i casi sono stati gli eventi a guidarlo più che lui a guidare gli eventi. Nessuno vuole togliere quel che Gorbačëv ha fatto di buono. Tuttavia bisogna da un lato considerare il fatto che la prospettiva di un Sovietico (ieri) e di un Russo (oggi) non può coincidere con quella di un Europeo occidentale né tantomeno quella di un Europeo orientale. Inoltre non si possono tacere i crimini di cui è stato il mandante.
    Gorbačëv va visto a tutto tondo e sopratutto a tutto tondo va rappresentato, e non “photoshoppato” da chi, qui da noi ne costruisce artificiosamente una narrazione di parte e di comodo.
    I carriarmati a Vilnius ce li ha mandati lui e, credetemi, agli occhi di una ragazzina di 14 anni (come mia moglie, per esempio) veder girare i carriarmati laddove poco prima c’erano automobili, moto e biciclette è stato un evento particolarmente traumatico; figuratevi per chi – come i quattordici Lituani elencati nel post (quasi tutti sotto i 25 anni) – a causa di quei carriarmati ha perso la vita.

    Chi costruisce narrazioni e ricostruisce fatti ed eventi ha una responsabilità enorme. Dovrebbe essere coscienzioso e meticoloso, mentre quasi sempre vedo in giro una mostruosa superficialità, a volte dovuta a reale ignoranza, altre frutto di preciso e scientifico calcolo.

  7. blogdibarbara
    Set 06, 2022 @ 22:47:23

    Indubbiamente non è stato come con le stragi di Budapest e i carri armati a Praga, ma altrettanto indubbiamente sia il principio che il metodo sono esattamente gli stessi. Il vantaggio, grossissimo, degli ultimi a cui è toccato, è che erano cambiati i tempi e per loro è durato molto poco, ma non ho il minimo dubbio sul perdurare del trauma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: