Prendere asteroidi per astroidi

Questa è la definizione che il vocabolario Treccani propone per asteroide. Notato nulla di strano? Sembrerebbe che l’asteroide sia anche una curva. In realtà quella curva è chiamata astroide; il nome alternativo asteroide esiste, ma è usato molto di rado. Quello che mi ha stupito è che il Treccani la voce astroide non ce l’ha nemmeno.

C’ho la moglie cicloide

Fino a poco fa ero convinto che la cicloide fosse solo una curva. E invece il vocabolario Treccani mette questa accezione al terzo posto. Prima ci sono questa e sopratutto quest’altra.

La regina sudtirolese di Biancaneve

Speck speck delle mie brame, chi è la più buona del reame?

Le corone limboniche

Dopo la morte avete la possibilità di entrate in una nuova dimensione nella quale avrete una vita molto migliore di quella appena trascorsa. Per avervi accesso, tuttavia, dovete superare un piccolo test.
Vi ritrovate all’improvviso in una specie di aula scolastica. Sulla lavagna davanti a voi sono rappresentate due corone circolari color porpora. La corona di sinistra è piccola e cicciotta, quella di destra molto più larga e sottile. Una voce che proviene da sinistra – appartenente a un semidio di nome Nhoj Mahnob – sostiene che le due figure hanno la stessa area; una voce che proviene da destra – appartenente a un semidio di nome Ydnar Sdaohr – vi invita invece a non fidarvi e a verificare l’affermazione della prima voce. Per la vostra prova avete a disposizione un solo strumento: una bacchetta rigida non graduata con cui potete fare una sola misura per ciascuna corona (e già dovete capire cosa significa misurare qualcosa con una bacchetta priva di riferimenti); per intenderci: non potete misurare il raggio esterno e poi quello interno (e trovare un qualche modo per dedurne l’area) perché queste sono due misure diverse sulla stessa figura.
Alla fine riuscite a dimostrare che le due corone sono diverse. Un terzo semidio – Ffilc Notrub – vi annuncia che la prova è stata superata e vi conduce nella dimensione promessa.
Spiegate come avete fatto.

Il matematico in sogno

Un famoso matematico (che voi non conoscete) vi appare in sogno e vi dice quanto segue: “Considera il più piccolo mattone che ha lati interi, diagonali delle facce intere e diagonale interna intera. Se te lo tiro in testa ti faccio male? Sì, no o boh?”

Nel sogno rispondete boh, poi – una volta svegli – vi mettete a indagare e scoprite di aver dato la risposta corretta.

Chi è il matematico che vi è apparso in sogno?

Robe di mostro/i

mela/e/i/o di mostro/i
tela/e/i/o di mostro/i
vela/e/i/o di mostro/i

Robe di Chiara

mela/e/i/o di Chiara
tela/e/i/o di Chiara
vela/e/i/o di Chiara

Voci precedenti più vecchie