Un pomeriggio con Odeta Tumėnaitė-Bražėnienė

Mia figlia e altri bambini della comunità lituopadana di Milano ieri pomeriggio hanno trascorso un paio d’ore in compagnia dell’artista lituana Odeta Tumėnaitė-Bražėnienė.
Attraverso il gioco hanno sperimentato l’arte della decorazione delle uova mediante la tecnica della cera calda.
Oltre a ciò la Tumėnaitė-Bražėnienė realizza sculture in legno e incisioni su lineleum, ma la sua specialità sono i ritagli di carta. Il sito ufficiale (cui non guasterebbe un lavoro di ammodernamento) offre un ampio campionario delle sue opere, ma vi assicuro che vederle dal vivo e persino poterle toccare – come è capitato a noi – è tutta un’altra cosa.

Il blu di Erika Bengtsdotter

Il recente post dinamico Allright, Mr. Nesser mi ha dato la possibilità di scambiare qualche mail con Erika Bengtsdotter, artista di Uppsala prevalentemente dedita alla pittura. Tra i suoi lavori mi hanno colpito sopratutto “Ögonblicket”, “Öppning”, “Port” e “Islandskap” (quest’ultimo è quello che ho apprezzato di più). Il blu è da sempre il mio colore preferito e credo che il modo in cui l’artista utilizzi questa tonalità sia meraviglioso.

Eglė Žvirblytė

Eglė Žvirblytė è un’illustratrice lituana un po’ sui generis. Qui potete dare un’occhiata ai suoi lavori.

Alvis Hermanis, il regista lettone della Madama Butterfly che va in scena questa sera alla Scala

Alla prima della Scala di questa sera ci sarà anche un significativo pezzo di Lettonia, per l’occasione rappresentata da Alvis Hermanis, che della Madama Butterfly è appunto il regista.

Austėja Platūkytė, il packaging e le alghe

Leggete in questo breve articolo cosa si è inventata la giovane designer lituana Austėja Platūkytė per rivoluzionare il mondo del packaging e renderlo ecocompatibile.

Viktoras Paukštelis, detto Victor

Quella di oggi è una breve segnalazione. Chi vorrà potrà approfondire, oppure passare oltre. Viktoras Paukštelis è un giovane artista lituano che ha due passioni: il piano e la pittura. Delle due io ho apprezzato sopratutto la seconda. Il suo sito è prodigo di informazioni e ben fatto. E merita un’occhiata.

Giovanni Matano espone a Kaunas

Qui l’articolo apparso ieri su La Sentinella del Canavese.

Voci precedenti più vecchie