Mark Ingegno

Realizza scenografie meccaniche per i principali teatri londinesi; abile e creativo; figlio di immigrati napoletani.

Annunci

Liam Mazzo

Serial killer britannico di origini veronesi.

Il predestinato

chef:
Buongiorno signor Chetta, prego si accomodi; dunque la mia assistente mi diceva che lei è nato a Londra, dove tuttora risiede, e che è di origini pugliesi; è corretto?

sig. Chetta:
Sì, esatto: mio padre è giunto a Londra da un paesino in provincia di Lecce alla fine degli anni 80, ha conosciuto un’infermiera scozzese e dopo un paio d’anni sono nato io.

chef:
Bene. Come mai l’idea di venire a lavorare proprio qui nella zona del Chianti?

sig. Chetta:
Non saprei dire esattamente, è stata una specie di vocazione.

chef:
E – mi diceva sempre la mia assistente – lei vorrebbe occuparsi sopratutto degli antipasti, per i quali al momento siamo tra l’altro privi di un responsabile. Come mai questa scelta?

sig. Chetta:
Anche in questo caso non ho una spiegazione razionale: l’area degli antipasti è quella che sento a me più affine e anche in questo caso è stata una sorta di chiamata interiore.

chef:
Va bene. Le credenziali sono buone. Adesso ci saranno due settimane di intenso training, al termine delle quali prenderò la mia decisione. Per intanto – come è consuetudine da noi – possiamo darci del tu. Io sono Francesco, ma tutti mi chiamano Checco.

sig. Chetta:
Mi impegnerò al massimo e grazie per l’opportunità. Io sono Bruce.

Alban Cone

Barista di origini inglesi in servizio a Treviso.

Pensa se Ignazio…

Pensa se Ignazio, visto il suo passato missino, dovesse avere una nipote di nome Maia. Per lui lo smacco sarebbe doppio.

La bionda e gli ippocastani

Professore:
signorina, mi parli degli ippocastani.

Bionda:
allora, dunque, gli ippocastani possono essere naturali e non naturali; nel secondo caso sono in realtà degli ippobiondi, degli ipporossi o degli ippobruni; comunque, naturali o non naturali che siano, si possono distinguere tra ippocastani chiari e ippocastani scuri; inoltre, se scegliamo un secondo asse di classificazione, possiamo parlare di ippocastani dorati, cenere, ramati, mogano, cioccolato, ambrati, beige, bronzo, caramello, nocciola, sabbia, tabacco, eccetera eccetera; secondo un ulteriore schema si può parlare di ippocastani freddi e caldi.
Come sono andata?

Professore:
eh? ah, benissimo, benissimo, non si preoccupi, meglio di così non poteva andare.

Bionda:
come sono contenta! prof., mi scusi, possiamo farci un selfie per festeggiare?

Nippodromo

Impianto sportivo per atleti giapponesi.

Voci precedenti più vecchie