Il flygskam, il tågskryt e la salviettina umidificata

Il flygskam (termine svedese che significa “vergogna di volare”) è il “nuovo” movimento-ecologista-tormentone cui dichiarano di appartenere (con il solito sbrodolante orgoglio e l’immancabile sostegno di prezzemolo Gretina) coloro che – almeno nei tragitti brevi – hanno deciso di abbandonare l’aereo in favore del treno; non a caso al concetto di flygskam viene spesso affiancato quello di tågskryt (e non tagskryt come riportato da quasi tutti gli ignorantissimi copiaincollatori del pianeta), cioè il “vantarsi di prendere il treno”.

Bene, ma qual è l’impatto di tutto ciò? È presto detto: qui potete leggere il contributo del settore trasporti alle emissioni complessive di anidride carbonica (che sono solo una parte dei gas serra responsabili del riscaldamento globale). Qui, invece, potete leggere i dati relativi al contributo del trasporto aereo, rispetto al totale del settore trasporti, alle emissioni di gas serra.

Avrete già capito che se domani mattina il trasporto aereo scomparisse per chissà quale magia il guadagno che ne avremmo sarebbe quasi nullo.

Quindi, per farla breve, nulla in contrario ai sostenitori di flygskam e tågskryt, ma costoro siano realisticamente consapevoli che il loro contributo è equivalente a quello di chi, mentre stai bruciando nella tua stanza, ti omaggia di una salviettina umidificata.

La media di cinque numeri

La media di cinque numeri è uguale alla media di quattro di quei cinque numeri dopo che uno di essi è stato eliminato diminuita di 17. Se il numero eliminato è 13 qual è la media dei cinque numeri iniziali?

Ecco un altro problema (dopo quello presentato nel post precedente) che sembra terribilmente difficile, ma che invece è semplice.

Il prodotto minimo nota la media

La media di quattro interi positivi distinti è 7. Qual è il prodotto minimo dei quattro numeri?

Di primo acchito il problema potrà sembrarvi estremamente difficile, ma con un po’ di ragionamento si può arrivare alla soluzione in modo piuttosto semplice.

Nota: non basta la soluzione, voglio sapere anche e sopratutto il metodo che avete utilizzato, perché fare una simulazione in Excel non serve.

Non so()spirare

Divieto o dichiarazione di vita eterna.

Non so()spingermi al largo

Ammonimento o ammissione di incapacità.

Non so()spendermi la paghetta

Bambino/a che supplica i genitori o bambino/a che fa un’improbabile ammissione di incapacità.

Imbianchini

Una variante dei problemi di produzione unitaria di cui ho parlato ieri è quella di quesiti come questo: se un imbianchino dipinge una stanza in un’ora, un secondo imbianchino dipinge la stessa stanza in un’ora e mezza e un terzo imbianchino la dipinge in due ore, quanto tempo occorre per dipingere la stanza se i tre imbianchini lavorano contemporaneamente?

In questo caso abbiamo già una prima forma di produzione unitaria, cioè la produzione unitaria (il numero di stanze dipinte*) per singolo imbianchino; quello che ci manca è la produzione unitaria anche secondo la variabile tempo:

s1 = 1/1 = 1 stanze/(imbianchino*ora)
s2 = 1/1.5 = 2/3 stanze/(imbianchino*ora)
s3 = 1/2 stanze/(imbianchino*ora)

Quando i tre imbianchini lavorano contemporaneamente i loro contributi unitari si sommano:

s1+2+3 = s1 + s2 + s3 = 1 + 2/3 + 1/2 = 13/6 stanze/ora

I tre imbianchini, lavorando assieme, dipingono dunque 13/6 di stanza in un’ora. A questo punto per sapere in quanto tempo dipingono una stanza basta impostare una semplice proporzione:

t/1 = 1/(13/6)

da cui t = 6/13 ≈ 0,4615 ore

Alternativamente, volendo fare un calcolo un po’ più preciso, possiamo ragionare in termini di secondi e reimpostare la proporzione così:

t/3600 = 1/(13/6)

da cui t = 3.600*6/13 ≈ 1.661,54, cioè poco meno di 27 minuti e 42 secondi

Nota 1: la generalizzazione al caso di n imbianchini è ovvia.

Nota 2: l’ipotesi di somma delle produzioni unitarie è in realtà molto più forte di quanto si possa immaginare; in una situazione reale, infatti, più imbianchini che lavorano contemporaneamente nella medesima stanza tendono a ostacolarsi tra loro riducendo la produttività complessiva; cosa che è tanto più vera quanto maggiore è il numero di imbianchini presenti.

_____
* per semplicità (o forse per confondere il lettore) il numero di stanze dipinte da ogni imbianchino è qui posto uguale a 1, ma il requisito non è affatto necessario

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti