La festa pagana estone che celebra l’inizio dell’estate

Segnalo questo articolo di Lorenzo Di Stasi e Jessica Valisa apparso oggi su East Journal.

The Sinking of the Estonia: The CIA Knew

Segnalo la recente uscita di “The Sinking of the Estonia: The CIA Knew”, nuovo libro di Hugh Hammond, un insegnante di Inglese ora in pensione che all’epoca dell’affondamento dell’Estonia era in forze proprio nel Paese baltico. Anzi, come egli stesso ha raccontato, è stata proprio la morte di due dei suoi studenti (che quella notte si trovavano sul traghetto in viaggio da Tallinn a Stoccolma), a spingerlo a pubblicare questo lavoro.

Si tratta di una ricostruzione dichiaratamente romanzata degli avvenimenti del 1994 con il preciso intento di evidenziare i tentativi di insabbiamento operati dalle autorità inquirenti di diversi Paesi (Estonia, Svezia, Finlandia), nonché mettere in luce il ruolo della mafia russa che, infiltrata dal basso nella polizia e nelle istituzioni estoni, era interessata a portare avanti uno dei business più redditizi di sempre: la tratta di giovani ragazze da avviare alla prostituzione.

EV100 kuumaõhupall

Per le celebrazioni del centesimo anniversario della fondazione della sua repubblica l’Estonia, a partire dal prossimo Luglio, offrirà la possibilità di volare su mongolfiere decorate con il tricolore blu-nero-bianco e la scritta Eesti 100. Qui per approfondimenti.

Arno Saar: La seconda indagine del commissario Marko Kurismaa

Interessante, su alcuni siti è già possibile preordinare il seguito de “Il Treno per Tallinn” di Arno Saar. La cosa curiosa è che alcuni di questi siti svelano il vero nome dell’autore. Se volete saperne di più vi rimando ai miei due post dello scorso anno:

Aga kes on Arno Saar?
Autointervista. Come ho scoperto chi è Arno Saar

BangBang – Tiiu featuring Okym

Ci sono casi in cui le copie sono migliori degli originali, gli allievi migliori dei maestri, i dilettanti migliori dei professionisti. Ma sono casi rari, molto rari. In cui certamente non rientra questo gruppo musicale (!) estone. Il video è talmente pacchiano che nel guardarlo si rischia un attacco prolungato di ridaröla.

Il caso delle dighe dei castori sul confine tra Estonia e Russia

In apparenza una notizia di poco conto, ma nulla è di poco conto quando c’è di mezzo la Russia. Leggete qui.

La polizia di Tallinn insegue e sperona una moto che va a 100 km/h in città

Qui il video. Questa mattina ho parlato con alcuni amici e conoscenti in Estonia: i pareri sull’operato della polizia sono divisi, ma il numero dei favorevoli è superiore a quello dei contrari.
Il motociclista (un venticinquenne) guidava senza patente, non si è fermato ai numerosi alt delle forze dell’ordine, e ha rischiato di mettere in serio pericolo la vita di altre persone (oltre che la propria e quella della ragazza ventiduenne seduta dietro).
La polizia si è presa qualche rischio, ma ha agito con la finalità di contenere i danni, fortunatamente riuscendovi.
Lo speronamento è avvenuto a una velocità di circa 50 km/h, mentre in alcune fasi dell’inseguimento la moto ha toccato velocità prossime ai 200 km/h.
Il veicolo è stato intercettato in Pirita tee (facendo segnare una velocità di 101 km/h) e ha poi proseguito lungo Kloostrimetsa tee, Pärnamäe tee e Narva maantee. Il punto dello speronamento è quello della rotonda in cui la Narva maantee incontra la Vaana-Kuuli.

Voci precedenti più vecchie