Nemico albero

Vi invito caldamente a leggere questo reportage di Mattia Bernardo Bagnoli.

A Guide To The Things To Do In Latvia by Claudia Tavani

Poco fa ho scovato il blog My Adventures Across The World gestito dalla cagliaritana Claudia Tavani, che in questo post riferisce la sua recente esperienza in Lettonia. I miei lettori di lungo corso sanno fin troppo che per me, delle tre repubbliche baltiche, la Lettonia è quella meno interessante. Ma gli elementi di richiamo ci sono comunque. Più che consigliare un viaggio in Lettonia (meglio volare direttamente a Riga e lì restare per due o tre giorni) suggerisco di esplorare il Paese sconfinandovi qualora siate qui in Lituania o su in Estonia.

L’articolo in questione è in ogni caso condivisibile e vi sono citati molti dei luoghi che vale davvero la pena vedere (sebbene ne manchino alcuni importanti come Kuldīga, Ventspils, Talsi, Tukums); è inoltre molto ben scritto. Peccato per l’aver omesso la grafia corretta dei luoghi e dei nomi citati (Cesis al posto di Cēsis, Ligatne al posto di Līgatne, Babite al posto di Babīte, Purvu Brideji al posto di Purvu Bridēji, Zvartes al posto di Zvārtes, …).

Gagarin, capitale della Lettonia

Segnalo questo articolo che spero i miei lettori troveranno interessante.

Mind your [f***ing] manners

Questo video citato da Emanuela Cardetta nel suo ultimo post dovete proprio guardarlo, e magari riguardarlo più volte con attenzione per cogliere le numerosissime chicche (verbali e non verbali) che esso contiene. Leggete anche il post, davvero interessante.

Le Iene parlano di Daiana Mori

Nella puntata de Le Iene di ieri sera è stato mandato in onda un servizio di Roberta Rei sulla casalinga di Ospitaletto che, dopo aver girato un film porno, si è vista sottrarre l’affido dei due figli.
Chi ha visto il programma non avrà potuto fare a meno di notare le numerose contraddizioni in cui è caduta la donna; e pensare che a chiedere l’intervento della trasmissione era stata proprio lei.
Il servizio, però, non ha svelato tutti i dettagli. Innanzitutto per questioni di privacy non è stato fatto il nome della quarantasettenne bresciana, tuttavia – visto che già a Dicembre 2016 ne avevano parlato alcuni quotidiani* – si può almeno citare il nome d’arte: Daiana Mori. In secondo luogo i film da lei girati sono sei, non uno; se ne possono visionare le copertine qui (attenzione alle immagini, non per minori); da ultimo, tutti i film sono produzioni della Centoxcento VOD di Alex Magni, ovvero – qualitativamente parlando – il peggio del porno casereccio amatoriale (il giudizio è personale).

_____
* si veda ad esempio questo articolo di Gianpaolo Iacobini (Il Giornale, 29/12/2016)

Jaan Tallinn (cofondatore di Skype) spiega come la tecnologia Blockchain può contribuire a risolvere molti problemi dell’umanità

Vi rimando all’articolo originale Skype founder Jaan Tallinn proposes saving the world using Blockchain technology.

Dieci passi per camminare sul ghiaccio

Questo post apparso qualche giorno fa su Norvegiani è troppo simpatico per non trovare spazio qui.

Lituania, cos’è e come si muove la criminalità organizzata nel Paese baltico

Questo lungo e dettagliato articolo pubblicato nei giorni scorsi su Stampo Antmafioso analizza il fenomeno della mafia lituana, organizzazione non molto visibile, ma insospettatamente diffusa e potente.

La storia di Matteo: la scoperta dell’Estonia, meta ideale per gli artisti

Qui l’omonimo articolo (in Toscano e Inglese) pubblicato oggi su Linkiesta.

La Norvegia online

Un raro esempio di post con un elenco di siti veramente utili. Chi vuole info sulla Norvegia può consultare il post “App e Web: la Norvegia online” pubblicato sul blog Norvegiani di Biancamilla. Direi prescindibili solo i due delle ambasciate, gli altri sono da approfondire. Vista la mia passione per matematica e statistica ho naturalmente apprezzato il sito dello Statistikk Sentralbyra.

Dieci tabù norvegesi

Segnalo questo interessante articolo di Biancamilla apparso ieri sul suo blog Norvegiani.

Igors Vatoļins prova a costruire il movimento dei russofoni che si sentono europei

Segnalo questo importante articolo di Paolo Pantaleo apparso oggi su East Journal. L’idea di Igors Vatoļins è più che condivisibile e fa ben sperare, ma la strada sarà impervia.

Questo camionista è un genio

Questo video pare sia stato girato in Lituania.

Highly poisonous spiders in Lithuania?

La domanda è realmente apparsa su Yahoo! Answers in questa forma: Are there any highly poisonous spider in Lithuania (Vilnius county)? Ridicola la richiesta e ridicolo (sopratutto dal punto di vista logico) quel riferimento restrittivo alla contea di Vilnius. Ma c’è di più: un ragno può essere “venomous”, ma non “poisonous”, a meno che l’autore della domanda i ragni non abbia l’abitudine di mangiarli.

Che lingua parlano in Estonia e in Finlandia?

Domanda realmente apparsa su Yahoo! Answers.

KUKA contro Timo Boll

KUKA contro Timo Boll. Un esempio di pubblicità autoironica e di grande effetto.

Tigri, UFO, mostri alla stazione dell’autobus

Ciò che è già possibile fare con la realtà aumentata.

Can independence be lost or found in the search for our sense of belonging?

L’articolo di David Leask Can independence be lost or found in the search for our sense of belonging? apparso questa mattina sullo Herald Scotland rappresenta a mio avviso un esempio di come si può fare dell’ottimo giornalismo anche su una questione delicata come lo storico referendum per l’indipendenza della Scozia che si terrà proprio quest’anno.

Per chi non è avvezzo a certe questioni riporto alcune note sul contenuto del pezzo. L’acronimo SNP sta per Scottish National Party, Ipsos MORI è una delle più grandi e più importanti società di indagini di mercato del Regno Unito, “scouse”* è l’accento di Liverpool, Square Mile** è un modo slang di chiamare la City di Londra.

_____
* “scouse” è l’abbreviazione di “lobscouse”, vocabolo derivato dai termini “lapskaus” (norvegese), “lapskojs” (svedese) e “labskovs” (danese); il “loboscouse” era un tipo di carne stufata che integrava il pasto principale di molti marinai; nei quartieri poveri della Liverpool del Novecento le fasce sociali meno abbiente erano solite consumare questo tipo di carne per il suo basso costo; da qui queste persone hanno cominciato a essere chiamate con l’appellativo di “scousers”

** le dimensioni della City sono 1,12 miglia quadrate (circa 2,9 km2)

Time and date

Un sito davvero interessante che mi sento di consigliarvi.

Petizione on-line per l’annessione alla Russia della regione di Klaipėda

In questi giorni le istituzioni lituane preposte alla sicurezza nazionale hanno allertato gli utenti di internet e i mezzi di informazione affinché questi non reagiscano ad alcune provocazioni apparse in Rete di recente. Vi è, in particolare, un riferimento diretto a una petizione on-line per l’annessione alla Russia della regione di Klaipėda lanciata anonimamente sul sito avaaz.org (registrato a New York).

In condizioni normali provocazioni di questo tipo farebbero solo sorridere, ma è evidente che nelle tre repubbliche baltiche, visto il passato di quest’area e visto quanto sta accadendo oggi in Crimea, c’è un clima di irrazionalità misto a terrore che potrebbe far scoccare scintille tanto improvvide quanto pericolose.

Katherine Padania

Notizie curiose dalla Rete.

Many different kind of Latvians

Vi consiglio la lettura di questa intervista a Ojārs Kalniņš, oggi parlamentare lettone e in passato ambasciatore della Lettonia presso gli Stati Uniti. L’intervista (raccolta da Filip Mazurczak e apparsa sul New Eastern Europe) è interessante sopratutto dal punto di vista del ritratto che Kalniņš dà della Russia e dei metodi che in quel Paese sono messi in atto nella costruzione delle relazioni internazionali, di carattere commerciale e non.

Bye bye banks. You’ve had your fun

Riporto un interessante articolo intitolato Skype-type money swaps bad news for banks?. Alla fine non si può fare a meno di domandarsi perché nelle “cose avanti” ci sia quasi sempre di mezzo l’Estonia.

Klaipėda iš aukštai

Klaipėda dall’alto.

Lettera aperta da uno scrittore ucraino

Mi è parso più che doveroso condividere con i lettori questo post apparso su Qualcosa d’altro.

Voci precedenti più vecchie