Fate come me!

Fate come me! Ha esclamato Turchina nel vedere alcune “colleghe”.

Annunci

Ear of the dog

Avete presente quelle piccole pieghe triangolari che facciamo sulle pagine di un testo con la funzione di segnalibro? Noi le chiamiamo “orecchie”, invece in Inglese sono dette “dog-ears”. Il riferimento è alle orecchie dei cani che, contrariamente a quelle dei lupi, non sono dritte ma piegate quasi sempre all’ingiù.

Curiosando qua e là sia su fonti in Toscano sia su fonti in Inglese ho scoperto che la maggior parte delle persone fanno le orecchie alla parte superiore di una pagina. Bene, io – anche se le orecchie le ho fatte di rado – rientro nella categoria complementare. E voi? Sono curioso!

Nota: nonostante il gioco di parole contenuto nel titolo, l’idea per questo post non mi è venuta a seguito di una sbornia.

Peluto

Da una traduzione di una favola lituana ho appreso che l’aggettivo “peluto” esiste per davvero. Pensavo fosse un’invenzione, invece mi sbagliavo.

II88B

Nel titolo è nascosto il nome di un elemento chimico, quale?

Nota: per arrivare alla soluzione serve fare due cose.

I signori Chella e Tona

Mai chiamare vostra figlia Mara.

I signori Lona, Lotta, Letta, Lesca

Mai, assolutamente mai, chiamare vostra figlia Maia.

Il signor Lotto

Mai chiamare vostra figlia Lena.

Voci precedenti più vecchie