Dietro Yngwie Malmsteen c’è Gidons Krēmers

Ogni serio appassionato di musica rock, in particolare di rock duro, conosce e stima il chitarrista svedese Yngwie J Malmsteen. E ogni serio appassionato di rock duro conosce la sconfinata ammirazione di Malmsteen per Niccolò Paganini e i suoi “capricci”. Pochi, invece, anzi pochissimi, conoscono l’origine di tutto ciò. A folgorare Malmsteen all’età di sette anni è stato il violinista lettone Gidons Krēmers (di cui ho parlato più volte su questo blog, per esempio qui). In questo video, tratto da un vecchio e apprezzato film del 1983 con Nastassja Kinski, potete gustarvi Krēmers che esegue Paganini. Ma, per chi ha voglia e tempo di navigare un po’, YouTube mette a disposizione moltissimo altro materiale di grande interesse.

Le canzoni per bambini di Alice Tegnér

Ho scoperto Alice Tegnér grazie a una citazione contenuta nel romanzo di Håkan Nesser “Confessioni di una Squartatrice” (2012, titolo originale “Styckerskan från Lilla Burma”, traduzione di Carmen Giorgetti Cima). Nonostante la Tegnér abbia fatto parte di un’epoca ormai lontana (1864 – 1943) molti dei suoi brani sono stati rieseguiti da artisti svedesi vissuti dopo la sua morte e ancora oggi si possono ascoltare su YouTube (per esempio qui).

Mischa Maisky

Misha Maisky è un violoncellista di origini lettoni (nome all’anagrafe: Miša Maiskis) naturalizzato israeliano. Se amate il violoncello e Rostropovič (di cui Maisky è stato allievo) vi consiglio di esplorare YouTube alla ricerca delle sue esecuzioni.

Enter Sandman come non si era mai sentita

I Metallica si sono esibiti al Saturday Night Live con Jimmy Fallon e i The Roots in una versione di Enter Sandman eseguita con strumenti giocattolo! Qui il video.

Make Metallica great again

Sin da quando è apparso, lo slogan “make America great again” ha ispirato la nascita di numerose varianti, la più interessante delle quali – da un punto di vista prettamente emotivo e personale – è “make Metallica great again”. Addirittura sono stati creati dei simpatici berretti, e in Rete è facile trovare l’immagine di James Hetfield sovrapposta a quella di Donald Trump.
Riuscirà l’appena eletto quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti (che, da buon megalomane, confonde l’America con gli USA) a far tornare grande il suo Paese? Non lo sappiamo. Ma è ragionevole supporre che il suo compito, in fondo, sarà ben più semplice di quello di far tornare grandi i Metallica, che – conciati come sono – non piacciono nemmeno a mia figlia (la quale, a cinque anni non ancora compiuti, a loro continua a preferire nonno Ozzy).

Šokoladinė dainelė (la canzoncina del cioccolato)

Ultimamente, dopo Mr. Crowley di Ozzy Osbourne, questa Šokoladinė dainelė è il brano preferito di mia figlia.

Le autorità lituane vietano agli Iron Maiden di esibire il poster della loro mascotte Eddie

La ragione è che le immagini sarebbero troppo forti e rischiano di indurre effetti negativi sui più piccoli. Qui i dettagli della notizia e il poster sotto accusa.

Voci precedenti più vecchie