Sarcofano

Dove sarebbero rinchiuse le mummie. Secondo mia figlia.

Annunci

Londrese

Papà, ma a Londra parlano il Londrese?
Mia figlia, oggi pomeriggio, dopo aver saputo che mia sorella era appena atterrata a Londra.

Due passi nel deserto

Un vostro amico vi manda il seguente messaggio via Whatsapp: “ciao, tra dieci minuti vado a fare due passi nel deserto; ci sentiamo stasera che ti racconto”.
Ma come è possibile? Lo sapevate nel cuore d’Europa.
Eppure lui è proprio lì, nel cuore d’Europa. In quale Stato per l’esattezza?

Rabbits rabbits everywhere

Forse molti di voi avranno sentito dire che in matematica è tutto collegato. Studi un certo problema e scopri che la soluzione è una cosa che ben conosci ma che mai avresti immaginato potesse saltare fuori proprio qui.
Vediamolo con un esempio.

Immaginiamo di scrivere delle sequenze maschio-femmina e di scartare quelle “mal formate”. Definiamo mal formata una sequenza in cui ci siano due o più maschi vicini tra loro.

Nel caso di sequenze di lunghezza 1 abbiamo due esiti – M e F – entrambi validi.

Per le sequenze di lunghezza 2 gli esiti totali sono quattro (MM, MF, FM, FF). Di questi escludo il primo, quindi le soluzioni valide sono tre.

Riassumendo, se indichiamo con S(n) il numero di sequenze ben formate di lunghezza n, abbiamo:

S(1) = 2
S(2) = 3

Determinare la regola generale per S(n). Non vi chiedo di applicare il principio di induzione, ma semplicemente di “intuire” il risultato generale a partire dai primi casi particolari. Una volta arrivati a S(4) dovreste aver capito come funziona; e con S(5) dovreste esservi tolti ogni dubbio.

Fatto? Cosa vi avevo scritto nel titolo?

Domanda bonus per Mauro e shevathas: cosa mi dite di S(0)?

Ve n’eravate accorti?

1+2=3
4+5+6=7+8
9+10+11+12=13+14+15
16+17+18+19+20=21+22+23+24

Voi come eliminereste le coniugazioni dei verbi?

Ci lamentiamo tanto (e giustamente) delle lingue che hanno ancora oggi le declinazioni dei nomi, ma qualcuno (per esempio uno Scozzese) potrebbe fare altrettanto nei confronti delle coniugazioni verbali della nostra lingua.
Se, con l’esclusione del verbo essere e del verbo avere, volessimo eliminare le coniugazioni voi come fareste? Prendiamo mangiare, bere, dormire. Sono curioso di sentire i vostri suggerimenti.
Bisogna pervenire allo schema seguente (per comodità riferiamoci solo al presente indicativo) in cui le forme dei tre verbi sopra devono restare invariate per tutte le persone singolari e plurali (ho indicato queste forme con x, y, z):

io x, y, z
tu x, y, z
lei/lui x, y, z
noi x, y, z
voi x, y, z
loro x, y, z

Per esempio, per quanto riguarda il verbo mangiare, si potrebbe dire:

io mangia
tu mangia
lei/lui mangia
noi mangia
voi mangia
loro mangia

Oppure (usando “gg” per indicare la “g” dolce”):

io mangg
tu mangg
lei/lui mangg
noi mangg
voi mangg
loro mangg

Trasformazioni che in lingue come l’Inglese hanno richiesto secoli suonano di certo profondamente innaturali se calate nel Toscano di oggi nel giro di qualche secondo. Ma nulla ci vieta di fare l’esercizio.

Avvertenza: o partecipate o non partecipate, ma non state a scrivermi che la cosa non ha senso. Cose che un tempo sembravano insensate oggi sono parte delle nostre consuetudini quotidiane.

Nominativo o accusativo?

Stavo riflettendo sul fatto che quando si tratta di introdurre in lingua inglese dei termini specialistici di origine latina si tende a preferire il nominativo all’accusativo. Quest’ultimo è invece il caso di riferimento per la versione toscana degli stessi termini. Almeno questo è quanto mi sento di sostenere per molti vocaboli che finiscono in “x”.
Qui di seguito elenco quelli che mi sono venuti in mente durante la scrittura di questo post. Di sicuro ne esistono altri.

anthrax
apex
appendix
carapax
cervix
cicatrix
crux
hallux
index
matrix
pax
radix
thorax
vertex
vortex

Voci precedenti più vecchie