Formaggio di legno

“Hei papino, ma cosa ci fa qui un pezzo di formaggio di legno?”. Mia figlia ieri mattina nei pressi del locale spazzatura del nostro condominio dopo aver adocchiato il cuneo di legno che serve per tenere aperta la porta.

Banamai

Bananas + namas = banamas, da cui banamai (plurale di banamas).
Gioco di parole creato con mia figlia. Bananas (maschile) significa banana, mentre namas (maschile) significa casa, ma viene usato solo al plurale.
Quindi banamai = casa di banana.

Papino, a cosa serve Gesù bambino?

Mia figlia ieri. In questo periodo è nella fase “papino, a cosa serve x?”, quindi ogni giorno mi propone almeno una dozzina di quesiti di tal fatta.

Papino, ma tu sai contare in Russese?

Russo, Russese, in fondo basta capirsi, e si sa che mia figlia è un po’ creativa. In ogni caso la frase è stata pronunciata dopo che ci siamo messi a contare da 1 a 10 in Toscano, Milanese, Lituano, Inglese ed Estone.

Papino, questo vestito è appena nuovo

Mia figlia ieri sera, a proposito del suo vestito da principessa Elsa.

Io ho quattro denti a punta…

“Papino, io ho quattro denti a punta; li uso per farmi il solletico sulla lingua”. Mia figlia questa mattina.

Uffa, ma chi è che mi disordina sempre la scrivania?

La frase che compare nel titolo è stata pronunciata da mia figlia qualche giorno fa. E mi ha molto sorpreso. Mi ha sorpreso perché sino ad allora non sapevo nemmeno che il verbo disordinare si potesse utilizzare in quel modo, anzi, non sapevo nemmeno che esistesse. In tutta la mia vita, nelle conversazioni e nelle mie numerose letture, non l’ho mai incontrato. Quindi, o mia figlia lo ha sentito da qualche parte (ma ho forti dubbi) oppure lo ha costruito per analogia con verbi simili.
Dalle mie parti (Milano) si usa esclusivamente il verbo ordinare; quando se ne deve fare l’opposto si ricorre all’espressione “mettere in disordine”. Un po’ come in Inglese l’opposto di sort non è unsort*, ma mess up.

_____
* il verbo unsort in realtà esiste, ma solo come neologismo usato in informatica; se ad esempio immaginiamo di ordinare (sort) una tabella Excel, con l’operazione di unsorting non si intende scombinare i record in modo causale, ma ripristinare l’ordinamento precedente; un po’ come nel caso del comando undo il prefisso “un” ha il significato di annullamento dell’ultima operazione

Voci precedenti più vecchie