La principessa zebra

Ieri mia moglie ha indossato una maglietta a strisce appena comprata qui a Scalo Milano e ha chiesto a nostra figlia: come sta la mamma? La risposta è stata la seguente: mamma, ma sei bellissima, sembri la principessa zebra!

La pinasciar e il pinoscirop

Con mia figlia è abitudine giocare con le parole. Una delle cose che le piace di più è quando scambiamo l’inizio e la fine dei vocaboli (quasi sempre dei diminutivi) che finiscono in -pino e -pina. Esempio: la sciarpina diventa la pinasciar e lo sciroppino per la tosse diventa il pinoscirop.

Formaggio di legno

“Hei papino, ma cosa ci fa qui un pezzo di formaggio di legno?”. Mia figlia ieri mattina nei pressi del locale spazzatura del nostro condominio dopo aver adocchiato il cuneo di legno che serve per tenere aperta la porta.

Banamai

Bananas + namas = banamas, da cui banamai (plurale di banamas).
Gioco di parole creato con mia figlia. Bananas (maschile) significa banana, mentre namas (maschile) significa casa, ma viene usato solo al plurale.
Quindi banamai = casa di banana.

Papino, a cosa serve Gesù bambino?

Mia figlia ieri. In questo periodo è nella fase “papino, a cosa serve x?”, quindi ogni giorno mi propone almeno una dozzina di quesiti di tal fatta.

Papino, ma tu sai contare in Russese?

Russo, Russese, in fondo basta capirsi, e si sa che mia figlia è un po’ creativa. In ogni caso la frase è stata pronunciata dopo che ci siamo messi a contare da 1 a 10 in Toscano, Milanese, Lituano, Inglese ed Estone.

Papino, questo vestito è appena nuovo

Mia figlia ieri sera, a proposito del suo vestito da principessa Elsa.

Voci precedenti più vecchie